Al Lido torna il Wica e premia anche la resilienza afghana

·1 minuto per la lettura

Le donne tornano ad essere protagoniste al Lido di Venezia durante la 78° edizione della Mostra del Cinema. Il 7 settembre presso l’Ente dello Spettacolo all’Hotel Excelsior si terrà la cerimonia di premiazione di Women in Cinema Award, riconoscimento ideato e presentato da Claudia Conte, in collaborazione con un’Academy tutta al femminile di penne illustri del giornalismo. WiCA, patrocinato dal Ministero della Cultura, nasce per valorizzare e rendere omaggio al talento e al valore delle donne, prevalentemente all’interno dell’industria cinematografica e del mondo delle arti, ma con forte attenzione anche al sociale e al mondo dell’imprenditoria. Un premio che vuole essere una piccola tessera del grande mosaico della pari opportunità.

Tra le premiate la celebre stilista Alberta Ferretti, la regista bosniaca Jasmila Žbanić già Orso d’oro a Berlino, l’attrice francese Virginie Efira, la Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia Marta Donzelli e la scrittrice Nadia Terranova, modi diversi in cui si è declinato il talento femminile.

Quest’anno un riconoscimento speciale va anche a due personalità della Resilienza afghana, la regista Shahrbanoo Sadat e l’attivista Zahara Ahmadi. “Vogliamo lanciare un segnale per dire che le donne afghane, le più fragili ed in pericolo in questo momento, non devono essere lasciate sole. Premiando Shahrbanoo Sadat e Zahara Ahmadi siamo idealmente vicine a tutte le loro sorelle afgane rimaste nel paese”, queste le parole di Claudia Conte, la giovane donna impegnata in questo premio dedicato all’empowerment femminile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli