Al Manzoni di Roma al via la serie Nascoste con “Ursula Hirschmann”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 apr. (askanews) - Una nuova iniziativa al Teatro Manzoni di Roma: il 29 aprile alle ore 17 prende il via con "Ursula Hirschmann" - drammaturgia e regia di Silvio Giordani - la serie teatrale Nascoste. Storie perse tra le pagine del tempo, a cura di Michele Di Sivo, Emanuela Lucchetti e Fabrizio Oliverio.

"Nascoste" sono storie spesso dimenticate, fatte di gesta eroiche, emancipazione e resistenza. Vite e racconti persi tra le pieghe del tempo in attesa di qualcuno che li ascolti. Vicende che approdano a teatro per presentarsi allo spettatore in una veste nuova grazie ad un percorso drammaturgico ed all'incontro del Centro Teatrale Artigiano di Roma con il Master Esperto in Comunicazione Storica dell'Università Roma Tre.

La rassegna prevede una serie di incontri che saranno proposti nella prossima stagione del Teatro Manzoni e vedranno al centro figure come Margherita Sarfatti, Isabella De' Medici, Giandante X, Bellezza Orsini, Pippa Bacca. La figura di Ursula Hirschmann e la nascita del Manifesto di Ventotene saranno al centro della prima "storia", in programma con Maria Cristina Gionta, Giuseppe Renzo ed Emiliano Ottaviani. Musiche dal vivo eseguite da Laura Mazzon.

Il progetto verrà introdotto dal Professore Michele di Sivo, storico e insegnante di Archivistica all'Università degli Studi RomaTre. A seguire si terrà una breve prefazione alla rappresentazione teatrale su Ursula Hirschmann a cura di Emanuela Lucchetti, comunicatrice storica, attualmente partecipe al programma di approfondimento storico Passato e Presente, condotto da Paolo Mieli. Al termine della rappresentazione teatrale si terrà un dibattito con il pubblico in sala, condotto dalla stessa Emanuela Lucchetti e Fabrizio Oliverio, archeologo ed esperto in comunicazione storica, televisiva e multimediale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli