Al Mobile World Congress Shanghai si è parlato di scuola e nuove tecnologie

Alessio Nisi
·2 minuto per la lettura

Il ruolo determinante delle tecnologie digitali per la ripresa post Covid-19. L'innovazione come volano per assicurare “la continuità didattica, rendere l'istruzione più inclusiva, fornendo insegnamenti interattivi e duraturi tramite siti web, librerie online corsi video”.

Queste le parole di Stefania Giannini, ex ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca e attuale vicedirettrice dell'Unesco, responsabile per l'Istruzione, intervenuta a Connected for Shared Prosperity, l'evento di preapertura di Huawei del Mobile World Congress - MWC Shanghai 2021, organizzato da GSMA e in programma fino al 25 febbraio.

Tema del forum, la lotta al cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile. “Nel 2016 l'industria mobile è stata la prima ad aderire pienamente ai 17 obiettivi dell'Onu. Da allora siamo al lavoro, per contribuire a ciascuno degli obiettivi, fra cui l'azione sul clima, l'inclusione digitale e la sostenibilità” ha sottolineato il direttore generale di GSMA Mats Granryd.

Diritto alla connessione universale

Una necessità quella messa in luce da Stefania Giannini che poggia su dati ed evidenze pesanti: in media a livello globale durante la pandemia si sono persi 3,5 mesi di scuola. Non solo. Soltanto la metà della popolazione globale è online, con punte di digital divide che toccano 3 studenti su 4 in Africa. In questo senso, secondo l'ex ministro, ora va riaffermato con forza il diritto alla connessione, universale e a prezzi abbordabili.

Digitale, strumento di progresso

Un tema, l'istruzione, al centro anche dell'intervento di Catherine Chen, Corporate Senior Vice President Director of the Board di Huawei. “Le tecnologie digitali – ha detto - avranno un ruolo centrale per lo sviluppo di un'istruzione equa per il maggior numero possibile di beneficiari. La tecnologia è uno strumento di progresso, è necessario superare una visione politicizzata delle tecnologie, per il bene della società bisogna dire basta alle demonizzazioni”. Chen ha anche ricordato l'impegno di Huawei in collaborazione con l'Unesco per il lancio del programma internazionale triennale “Open Schools” in Egitto, Etiopia, Ghana per migliorare le digital skill con la teledidattica online.  

Il Mobile World Congress 2021

Il Mwc Shanghai 2021 è la prima fiera in presenza organizzata da Gsma in tutto il mondo dallo scoppio della pandemia di Covid-19 l'anno scorso. Secondo GSMA saranno più di 200 gli espositori presenti. Tra questi 50 espositori internazionali dell'industria Mobile, tra cui imprese leader mondiali come Ericsson, Qualcomm e Nokia.

L'evento di quest'anno vedrà più di 40 discorsi e varie conferenze. Secondo GSMA, circa 80 espositori mostreranno i loro ultimi prodotti in campi come la messaggistica 5G, le onde millimetriche, l'Internet delle Cose e il blockchain. Oltre alle attività in presenza, durante l'evento sarà lanciata una piattaforma virtuale. Gli eventi del Mwc si tengono ogni anno a Barcellona, Los Angeles e Shanghai. In precedenza, Barcellona è sempre stata il punto di partenza delle attività annuali e anche un'importante piattaforma per la presentazione mondiale di nuovi prodotti nel settore della telefonia mobile.