Al Museo del ‘900 a Milano la personale di Anna Valeria Borsari

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 9 set. (askanews) - Il Museo del Novecento apre al pubblico nel suo Spazio Archivi la mostra "Da qualche punto incerto", personale di Anna Valeria Borsari (1943). Curata da Giorgio Zanchetti e Iolanda Ratti con Giulia Kimberly Colombo, la mostra racconta il lavoro dell'artista dalla fine degli anni Sessanta a oggi e dunque approfondisce quel periodo che è stato la culla delle sperimentazioni mediali, dalla pittura alle immagini in movimento.

Il percorso espositivo "racconta il lavoro di continua esplorazione dei temi dell'identità e del rapporto tra realtà e rappresentazione, indagato attraverso la scultura, il medium fotografico, l'installazione e l'intervento nello spazio" spiega una nota del Comune di Milano, evidenziando che "'Da qualche punto incerto' offre una panoramica a tutto tondo della pratica concettuale di Anna Valeria Borsari, mettendo in evidenza come la sua sperimentazione sia stata anticipatrice di alcune esperienze, come quella della dimensione 'site-specific', divenute centrali per gli artisti delle generazioni successive.

La mostra fa parte di Milano ArtWeek, il palinsesto promosso da Comune di Milano|Cultura che per un'intera settimana, dal 13 al 19 settembre, proporrà mostre e performance in tutta la città coinvolgendo istituzioni, fondazioni, soggetti pubblici e privati, con un ricco calendario di iniziative dedicate all'arte moderna e contemporanea. L'ingresso alla mostra è compreso nel biglietto del Museo del Novecento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli