Al Red Bull Factions trionfano i Macko Esports e si aggiudicano il titolo italiano

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 7 nov. (askanews) - Venerdì 4 novembre è una data che resterà negli annali per gli appassionati dell'esport. Si è svolta infatti la finalissima dell'emozionante torneo di League of Legends, il Red Bull Factions, targato Red Bull e realizzato in collaborazione con PG Esports. Per una sera, riferisce una nota, l'attesissima finale della competizione ha trasformato una location storica di Milano, La Pelota Jai Alai, nel paradiso dell'esport. A sfidarsi al meglio delle cinque, dopo più di un mese di lotte serrate che hanno coinvolto anche team amatoriali grazie agli Open Qualifier, sono stati gli Atleta Esports e i Macko Esports, due squadre veterane del panorama competitivo che si sono già affrontate in passato, con risultati diversi. Questa volta, a governare meglio la Landa degli Evocatori sono stati i Macko Esports, che hanno messo in campo tutto il loro talento e sono riusciti a sfruttare tutte le peculiarità del sistema Factions.

Il Red Bull Factions, infatti, come quasi tutte le competizioni targate Red Bull, rappresenta una sfida ancora più complessa e fuori dagli schemi: i giocatori hanno la possibilità di accedere solo a un pool limitato di campioni. I player hanno potuto scegliere solo personaggi appartenenti a 2 fazioni che caratterizzano l'universo in cui è ambientato League of Legends, limitando le loro possibilità ed esortandoli così ad aguzzare l'ingegno per sfruttare a pieno tutte le caratteristiche dei loro campioni, amalgamando punti di forza e di debolezza. Così è stato anche per questa imperdibile finalissima, dove i Macko Esports sono riusciti a mantenere il controllo della scena per la maggior parte del tempo, concedendo solo un match ai determinati avversari, gli Atleta Esports, chiudendo la serata con un 3 a 1 per i Macko.

Centinaia di partecipanti dal vivo hanno riempito la location, trovando ad attenderli cosplayer professionisti e pro player d'eccezione, ma anche i caster più amati dai fan come i veterani KenRhen e Terenas, Moonboy, Etrurian e Juannetti, accompagnati dagli esperti analyst Wolcat, Juniper e Counter6. La ciliegina sulla torta è stata la partecipazione da remoto di Brizz: il coach del team AnC Outplayed e notissimo pro-player, un vero e proprio innovatore del modo di giocare a League of Legends, è stato infatti il co-streamer ufficiale dell'evento. Insomma, il Red Bull Factions e la sua finale si confermano ancora una volta un appuntamento imprescindibile per tutti gli appassionati, un vero e proprio classico del panorama esport, grazie anche alla sua esclusiva modalità che ormai, giunti alla sesta edizione, i fan hanno imparato ad apprezzare.

Non solo per la serata, ma per tutta la durata della competizione, seguita da un folto pubblico anche nelle fasi precedenti, è stato fondamentale il supporto dei partner tecnologici Intel e Acer, che hanno messo a disposizione dei giocatori l'hardware ideale per le loro esigenze, e di Deliveroo, la piattaforma leader del delivery online.

La serata di venerdì consolida ancora di più l'importanza della città di Milano come centro nevralgico dell'esport, grazie alle sempre più numerose e imponenti finali dal vivo, i grandi proplayer e caster, ma soprattutto per la sua capacità di accogliere le centinaia di fan che riscoprono l'atmosfera speciale di un vero e proprio evento a loro dedicato.