Al Salieri Circus Award Silke Pan, l'artista che visse due volte

(Adnkronos) - E' l’artista svizzera Silke Pan l’ospite d’onore fuori concorso della II edizione dell’International Salieri Circus Award che si sta svolgendo in questi giorni al Teatro Salieri di Legnago (Vr). Di origine tedesca, nata a Bonn, Silke dopo gli studi frequenta la scuola nazionale di circo a Berlino. Lavora per 15 anni come artista circense, trapezista e contorsionista fino al giorno in cui, nel settembre 2007, durante un numero aereo sotto il tendone, Silke ha un incidente che la rende paraplegica. Dopo 7 mesi passati in ospedale, Silke inizia a lavorare nuovamente sul suo corpo, parte importante della sua vita, un modo di esprimersi e sentirsi serena, sia fisicamente che mentalmente.

"Sfidare l’impossibile" sembra essere il motto di questa donna combattiva, un acrobata diversamente abile, che ama e che ha fame di vita. Una fame sicuramente aumentata dopo l’incidente quasi che la scarsità del tempo rendesse tutto più prezioso. Inizia a dedicarsi con passione alla disciplina del para-triathlon, composta da handbike (la bicicletta a mano), la carrozzina da corsa e il nuoto gareggiando e vincendo alcuni titoli a livello internazionale.

Ma Silke ha ideato una disciplina inedita, l’ultra paraciclismo ossia l’handbike su strade alpine con forte dislivello. Nel 2016 conquista la vetta di 13 passi svizzeri e due anni dopo è la volta del Raid dei Pirenei durante il quale percorre 800 chilometri raggiungendo 26 vette in 10 giorni. Nell’estate del 2019 un’altra grande sfida. Attraversare a nuoto 26 laghi svizzeri e percorrere 980 chilometri con handbike e carrozzina da corsa in sole 2 settimane. La parola impossibile non fa parte del vocabolario di questa campionessa. E a forza di sognare e di crederci Silke ha riacquistato negli ultimi anni le sensazioni acrobatiche, nonostante il suo handicap, 15 anni dopo quel terribile incidente che l’ha resa paraplegica.

Un’altra grande vittoria per questa donna che continua a spingere i confini del possibile. Una vittoria sulle avversità, una vittoria del coraggio, della forza di volontà. La più bella vittoria della sua vita. "A volte è proprio quando abbiamo accettato di piangere il nostro passato che la vita ci offre la sorpresa di un ritorno a ciò che abbiamo amato di più – afferma Silke. Sono infinitamente grata a quei visionari come Antonio Giarola che sanno guardare oltre alle apparenze per permettere alla mia anima artistica di tornare a vivere. La mia partecipazione a questo festival è un sogno che si avvera. Mi sembra di vivere una favola”.

Al Salieri Circus Award Silke Pan presenta un numero inedito appositamente creato per lei dal direttore artistico Antonio Giarola con il ballerino dell’Arena di Verona Luca Condello su musica originale ispirata ad Antonio Salieri del compositore Mario Stendardi.