Al Senato Fi tenta blitz su prescrizione, bocciato per un voto

Luc

Roma, 17 dic. (askanews) - Bocciata per un solo voto in commissione Giustizia al Senato la proposta di Forza Italia di rinviare l'entrata in vigore della riforma della prescrizione. Il senatore azzurro Giacomo Caliendo, durante la seduta di questa mattina, ha chiesto l'inserimento in calendario di un disegno di legge di Fi che interviene proprio sull'entrata in vigore della norma voluta dai 5 stelle che prevede lo stop della prescrizione dopo il primo grado di giudizio. "La proposta, dopo un ampio dibattito - spiega la senatrice Fi Fiammetta Modena - è stata messa ai voti e bocciata per 12 voti a 11. A favore oltre a Fi hanno votato Fdi e Lega mentre contro si sono schierate le forze di maggioranza compatte: M5s, Pd, Iv e Leu".

"Sulla prescrizione - affermano i senatori Fi in una nota - il Pd predica bene ma razzola male, anzi malissimo adeguandosi alla concezione manettara e giustizialista dei Cinquestelle che vuole i cittadini imputati a vita. Il Partito democratico, pur di tenere in piedi questa improbabile alleanza di governo non ha esitato a schierarsi con i grillini impedendo addirittura di discutere del contenuto della nostra richiesta che voleva essere l'ennesimo tentativo di tutelare le garanzie dei cittadini italiani".