Al Sinodo valdese incontro con le ong che soccorrono i migranti

Cro/Ska

Roma, 22 ago. (askanews) - La voce delle Ong al prossimo Sinodo valdese e metodista. Il soccorso dei migranti e le testimonianze delle organizzazioni non governative che salvano vite in mare saranno infatti al centro di un confronto in programma per lunedì 26 agosto, nell'ambito dell'importante appuntamento annuale nelle valli valdesi.

Mediterranean Hope, programma rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, e la Commissione sinodale per la Diaconia organizzano per lunedì 26 agosto, presso la galleria Scroppo, in via Roberto D'Azeglio 10, a Torre Pellice (To), dalle 12.30 alle 14.45, l'incontro dal titolo "Invece un samaritano lo vide e ne ebbe compassione".

All'appuntamento interverranno Riccardo Gatti, capomissione della Open Arms, Giorgia Linardi, portavoce Italia della Sea-Watch, il pastore Randy Mayer della United Church of Christ, impegnato sulla frontiera tra Usa e Messico.

"E' un'occasione per ringraziare tutte le persone che si stanno impegnando nel soccorso in mare, nell'accoglienza e nell'integrazione - spiega in una nota del Notiziario evangelico Gianluca Barbanotti, segretario esecutivo della Diaconia Valdese - Non è un ringraziamento di circostanza o formale, ma un segno di fraternità in un momento in cui chi si impegna per il prossimo è attaccato spesso con ferocia. Confidiamo che, chiunque assuma responsabilità nel nostro paese possa rendersi conto dei danni che si stanno arrecando alle persone e ai principi di democrazia. Per il secondo anno quindi siamo lieti di poter accompagnare i lavori del Sinodo con iniziative che si propongono come ponte con la società civile".