Al Torino Film Festival il restauro di 'In the mood for love'

Prs
·2 minuto per la lettura

Torino, 9 nov. (askanews) - Vent'anni fa uscì nelle sale diventando un cult tra i cinefili di tutto il mondo, ora torna restaurato alla 38ma edizione del Torino Film Festival. E' "In the mood for love", il capolavoro di Wong Kar Wai distribuito in Italia da Tucker Film, il cui rstauro, durato oltre 5 anni, è stato seguito in prima persona dal regista, affiancato dalla colorist Calmen Lui che già nel 2000 fece la posa del negativo originale, e realizzato dal laboratorio l'Immagine ritrovata di Bologna e Criterion. L'evento esclusivo, in programma giovedì 26 novembre 2020 alle 20, è riservato a 500 spettatori virtuali sulla piattaforma di MyMovies. A causa dell'esclation di contagi da coronavirus, il festival infatti si svolgerà on line. "Siamo molto orgogliosi di proporre il restauro digitale di un film realizzato pellicola, perché significa consegnare alla storia la visione del film aggiornata direttamente dal regista - ha commentato Stefano Francia di Celle, direttore del Torino Film Festival - 'In the mood for love' è un film di silenzi e atmosfere raffinatissime che ha colpito il pubblico di tutto il mondo, un grande melodramma dalla narrazione frammentata che insieme alla regia delicatissima riesce a rendere l'ansia, la trepidazione e il turbamento che il sentimento amoroso provoca in tutti noi". "Ringrazio chi ha reso possibile tutto ciò: la Tucker Film, Criterion e soprattutto la squadra del laboratorio L'Immagine ritrovata di Bologna, per me una guida fondamentale in questi anni per comprendere il valore e la complessità dei progetti di restauro cinematografico", ha aggiunto il direttore del festival. Il restauro di 'In the mood for love' rientra in un progetto più ampio dedicato a Wong Kar Wai che prevede i restauri di 'Hong Kong Express', 'Fallen Angels' e 'Happy Together', tutti distribuiti da Tucker Film.