Al via "call for proposal" per terza edizione Milano digital week

Red-Alp

Milano, 5 nov. (askanews) - Questa mattina l'assessora alla Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano, Roberta Cocco, insieme con il curatore del programma Nicola Zanardi, Carlo Mango (Cariplo Factory) e Carlo Noseda (IAB Italia), ha presentato la terza edizione della "Milano digital week", che avrà come tema "Milano Città Aumentata". La manifestazione promossa dall'Amministrazione e realizzata da Cariplo Factory, IAB Italia eHublab, si terrà da mercoledì 11 a domenica 15 marzo 2020, cinque giornate dedicate alla produzione e diffusione di conoscenza e innovazione attraverso il digitale con un approccio inclusivo, trasversale e partecipativo.

"Con la 'call for proposal' lanciata oggi e aperta a tutti, la cittadinanza è chiamata a partecipare in un'ottica inclusiva, interattiva e partecipativa: un'opportunità rivolta a tutti i soggetti per allargare il proprio bacino, favorendo scambio e convergenza di saperi" ha evidenziato l'Amministrazione, ricordando che "come lo scorso anno, la formula della 'Milano Digital Week' prevede così un forte livello di coinvolgimento di professionisti, addetti ai lavori, giovani imprenditori, cittadini e studenti: tutti possono proporre e animare la 'vita digitale' della città con esempi e applicazioni di trasformazione digitale già esistenti o in fase progettuale".

"Arriviamo a questa terza edizione dopo i risultati straordinari raggiunti soltanto pochi mesi fa (realizzazione di oltre 500 eventi, 85mila partecipanti e 300 organizzazioni coinvolte in un programma declinato in 15 temi)" ha dichiarato Cocco, aggiungendo che "siamo riusciti a creare, in questi due anni, una manifestazione che riesce a raccontare la città digitale ai cittadini, mettendo insieme istituzioni, università, enti pubblici e privati, grandi imprese e start up". "Oggi comincia il percorso che ci porterà all'edizione 2020, che ci auguriamo ancora più coinvolgente e più partecipata dello scorso anno" ha proseguito l'assessora, spiegando che "mostreremo i cambiamenti e le innovazioni che stanno coinvolgendo tutti i quartieri della città, racconteremo le grandi aziende che hanno deciso di investire su Milano, discuteremo con le menti più brillanti del panorama tecnico-scientifico e offriremo ai cittadini la possibilità di migliorare le loro competenze digitali".

L'obiettivo dell'edizione 2020 è aumentare la consapevolezza di una "innovazione sostenibile" favorendo il passaggio di strumenti di conoscenza, anche tecnologici, alle nuove generazioni e a chi vede nel "long life learning" l'allungamento delle proprie prospettive di vita. Allo stesso tempo si promuove la necessità di aumentare l'inclusione e l'alfabetizzazione dei cittadini, per renderli più consapevoli del ruolo del digitale, anche nella vita quotidiana.