Al via il campionato mondiale del panettone

Roma, 3 lug. (askanews) - Sarà una sfida mondiale alla lievitazione perfetta, all'eleganza delle forme, al metodo d'impasto e cottura, alla scelta degli ingredienti, alla finezza e all'equilibrio gustativo, all'originalità e al colore… Il gruppo "Maestri del lievito madre" lancia la prima edizione del "Campionato mondiale del panettone" e invita i migliori pasticceri italiani e del mondo a concorrere al titolo di "Re mondiale del panettone". La Panettone World Championship nasce proprio con l'obiettivo di far conoscere l'eccellenza a livello internazionale del panettone artigianale, mettendo a confronto fra loro le differenti culture di chi produce il panettone partendo dal lievito madre, vero fattore identitario e caratteristico di ogni territorio. Sono moltissime le competizioni dedicate alla riscoperta e al perfezionamento per preparare la migliore ricetta del "pan de Toni". La passione verso questo dolce, consumato in tutte le stagioni, è oramai diventata una tendenza globale e ha superato i confini italiani, tanto che più della metà delle citazioni sul web non sono registrate dall'Italia, ma dall'estero (circa il 52,8%). Inoltre, è sufficiente pensare che in instagram digitando #panettone risultano circa 393mila post di foto a lui dedicate. "Abbiamo lanciato questa sfida - spiegano i pasticceri del gruppo Maestri del Lievito Madre, promotori dell'iniziativa - per avviare un momento di confronto e condivisione tra i professionisti del settore di tutto il mondo, premiando i migliori panettoni artigianali a livello internazionale e promuovendo l'eccellenza della pasticceria italiana in tutto il mondo. Siamo un gruppo molto coeso e vogliamo far crescere questo contest: deve diventare l'evento punto di riferimento per l'alta pasticceria nel mondo". (Segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli