Al via il pellegrinaggio diocesano a Lourdes -2-

Red/Nav

Roma, 26 ago. (askanews) - Al pellegrinaggio, affidato all'organizzazione tecnica dell'Opera romana pellegrinaggi, partecipano decine di fedeli della diocesi, realtà parrocchiali e un gruppo del Pontificio Seminario Romano Maggiore. Con loro i vescovi monsignor Paolo Ricciardi, delegato per la pastorale sanitaria; monsignor Gianrico Ruzza, ausiliare per il settore Sud; monsignor Guerino Di Tora, ausiliare per il settore Nord; e monsignor Gianpiero Palmieri, ausiliare per il settore Est. Presenti anche l'assistente ecclesiastico nazionale dell'Unitalsi, monsignor Luigi Bressan; l'assistente regionale del Lazio don Gianni Toni; e l'amministratore delegato dell'Orp monsignor Remo Chiavarini.

"Grazie a Dio anche quest'anno la diocesi di Roma è fedele a questo appuntamento di fine agosto - rimarca monsignor Chiavarini - in cui tutte le realtà diocesane sono chiamate a recarsi a Lourdes per mettere nelle mani della Vergine Maria la vita della diocesi e l'anno che inizia, perché, come si sa, il "vero capodanno" è il primo di settembre. Ancora una volta siamo insieme all'Unitalsi, per sottolineare una volta di più la diocesanità di questa esperienza".

Intenso il programma di questi quattro giorni alle pendici dei Pirenei, tra celebrazioni eucaristiche, Via Crucis, processione "aux flambeaux" e catechesi. In particolare, mercoledì 28 alle ore 18, la recita del Rosario alla Grotta sarà guidata dal cardinale De Donatis e trasmessa in diretta da Tv2000. Quest'anno, per la prima volta, il pellegrinaggio diocesano sarà seguito dai social della diocesi di Roma.