Al via il progetto “Territori Olimpici, Accessibilità per tutti”

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 giu. (askanews) - Prende il via venerdì 1 Luglio il progetto "Territori Olimpici - Accessibilità per tutti": l'iniziativa - promossa da PoliS Lombardia, ente strumentale di Regione Lombardia, in partnership con Fondazione Triulza e in collaborazione con Pares - ha l'obiettivo di sviluppare un percorso partecipativo per la Valtellina in vista dell'appuntamento delle Olimpiadi del 2026.

L'incontro del 1Luglio si svolgerà in modalità online: è necessario registrarsi all'indirizzo https://forms.gle/x3wjaHfuCQsd7EYN9

Oltre ai relatori istituzionali, interverranno rappresentanti di diversi settori e organizzazioni territoriali e saranno illustrate alcune buone pratiche che possono diventare modelli da replicare e implementare. I cittadini e le organizzazioni interessate - pubbliche o private, profit o no-profit - possono partecipare coinvolgendo più persone, o persone diverse nei diversi momenti del percorso, che prevede la realizzazione di interviste, focus group e questionari con un momento finale e partecipato di ridefinizione da cui potranno partire nuove progettazioni territoriali e nuove politiche.

Elemento chiave per il successo delle Olimpiadi invernali 2026 e per l'eredità che lasceranno in ambito sportivo, turistico, comunitario e territoriale è l'approccio che la Valtellina saprà dare alle diverse forme e ambiti dell'accessibilità. Un territorio accogliente e accessibile a tutti va oltre le mere soluzioni tecniche o normative. Presuppone la costruzione di itinerari collaborativi per le accessibilità, attraverso percorsi partecipati e di ascolto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli