Recuperato il corpo di Simon

webinfo@adnkronos.com

E' stato recuperato il corpo di Simon Gautier, l'escursionista francese morto dopo essere precipitato in un dirupo nella zona di Belvedere di Ciolandrea. Sulla salma si effettuerà, secondo quanto disposto dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, l'autopsia all'obitorio dell'ospedale di Sapri (Salerno). Vigili del Fuoco e soccorso Alpino hanno lavorato tutta la notte con operazioni di recupero rese complicate dalla conformazione del territorio.  

Intanto il comune di San Giovanni a Piro - dove è stato ritrovato domenica sera il corpo del 27enne, scomparso dal 9 agosto scorso dalla zona del Golfo di Policastro - ha proclamato per martedì il lutto cittadino.  

PARIGI - Il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, ha espresso "grande tristezza" e ha quindi espresso le sue "più sincere condoglianze alla famiglia". Un ringraziamento è stato quindi rivolto alle "autorità italiane che si sono impegnate per il suo ritrovamento". 

PROCURA - "E' bene fare chiarezza e approfondire alcuni aspetti che riguardano le operazioni di soccorso, questo nel rispetto dei familiari e di tutti gli italiani - ha detto il procuratore capo di Vallo della Lucania, Antonio Ricci, secondo quanto riporta 'Repubblica Napoli' -. Insieme al procuratore di Lagonegro valuteremo la strada da percorrere".