Al via il superbonus, lo annuncia il ministero per lo Sviluppo Economico

·2 minuto per la lettura
Superbonus e sismabonus al 110%, il governo firma i decreti attuativi
Superbonus e sismabonus al 110%, il governo firma i decreti attuativi

Nella giornata del 6 agosto il ministero per lo Sviluppo Economico ha annunciato la firma dei decreti attuativi per gli interventi di efficientamento energetico delle abitazioni private previsti all’interno del Decreto Rilancio che possiedono i requisiti per il superbonus e per il sismabonus al 110%. I decreti attuativi definiscono non solo i requisiti specifici per ottenere i suddetti bonus, ma anche le modalità di trasmissione dell’asseverazione agli organi competenti.

Decreto Rilancio, via al superbonus al 110%

All’interno del decreto vengono inoltre specificate le tipologie di intervento che possono usufruire delle agevolazioni previste dal governo. Tra queste abbiamo ad esempio l’installazione di microgeneratori a celle di combustione a idrogeno ma è stato precisato come anche le porte d’ingresso e le finestre possano rientrare nei requisiti per la detrazione a patto che contribuiscano a migliorare l’efficientamento energetico dell’edificio.

Le agevolazioni previste dal decreto potranno essere richieste per le spese effettuate tra il 1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2021 anche per interventi su parti comuni di condomini e sulle unità immobiliari indipendenti, ma non per abitazioni signorili, ville e castelli. Agli incentivi potranno inoltre accedere le persone fisiche, i proprietari, gli usufruttuari, gli istituti autonomi, le cooperative, le Onlus e le società sportive dilettantistiche ma queste ultime soltanto per la parte riguardante gli spogliatoi.

Il commento del governo

Soddisfatto per l’ok al superbonus il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, che afferma come: “Nel segno del Green New Deal, continuiamo a lavorare per un futuro più sostenibile e per rendere l’Italia il primo Paese a impatto zero”. Gli fa eco il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, che ha definito la firma del provvedimento: “Una misura fondamentale per far ripartire un settore fondamentale come quello delle costruzioni”.