Al via in Liguria il Lerici Music Festival 2021: spettacolo di arti visive e suoni

·2 minuto per la lettura
Lerici. (Photo by: Prisma Bildagentur/Universal Images Group via Getty Images)
Lerici. (Photo by: Prisma Bildagentur/Universal Images Group via Getty Images)

L'arte visiva collegata alla musica e ai suoni. Con questo tema ritorna in Liguria il Lerici Music Festival, la kermesse che tanto successo ha riscosso negli anni passati. L'appuntamento è dal 17 luglio al 7 agosto. 

Il Lerici Music Festival promuove la musica e la vocazione culturale del Golfo dei Poeti. Nato nel 2017 dall’idea del Maestro Gianluca Marcianò e organizzato dall’Associazione Suoni dal Golfo, Lerici Music Festival è caratterizzato dal respiro internazionale, con grande varietà di esperienze musicali e artistiche ospitate.

LEGGI ANCHE: Turismo alla prova della ripartenza tra sostenibilità, benessere e digitale

La novità di quest'anno è l'introduzione nel programma di “arte visiva e musica”. Si inizia alle 19 del 17 luglio a Villa Marigola di Lerici, con opere che collegano, appunto, l'arte visiva, la musica e i suoni. Nell'occasione, il collezionista Gianni Bolongaro, presidente de La Marrana arteambientale, le cui installazioni sono a Montemarcello, illustrerà video delle opere presenti di tre artisti. In particolare, gli italiani “vedovamazzei” con la loro “155 Avanti Cristo – Panca di battaglia”, la cubana Maria Magdalena Campos-Pons con “Interiority – Luna sulla collina” e l’israeliano Philip Rantzer con “La cura di bellezza” mostreranno la complementarietà di arte visiva, musica e suoni.

LEGGI ANCHE: Bandiere blu 2021: Lerici tra i 201 Comuni con 416 spiagge, 81 approdi turistici

La “Panca di battaglia” degli artisti “vedovamazzei” è una semplice panca in legno. Sedendosi, però, scatta la battaglia, con grida di dolore e incitamento, nitriti di cavalli e rumori di spade. Una rievocazione della battaglia con la quale il Console Marcello - dal cui nome deriva Montemarcello - sconfisse i Liguri Apuani nel 155 A.C.

L’opera della cubana Maria Magdalena Campos-Pons – Interiority (Luna sulla collina) – è invece dedicata alla luna e alle stelle: camminando tra le parti dell’opera diffuse nel bosco, si ascolta la musica di Neil Leonard e la voce dell’artista che recita versi del poeta peruviano César Vallejo “Luna! Alocado corazón celeste….”, incisa anche sulla luna posta a terra.

LEGGI ANCHE: Liguria, 10 mete imperdibili da visitare

Philip Rantzer dedica una sua opera alla bicicletta che fu venduta quando la famiglia lasciò la Romania per andare a vivere in Israele: la dolcezza e tristezza della canzone delle mondine e dei loro amori. Sono, quindi, situazioni che permettono di godere della vista di un’opera d’arte anche attraverso altri sensi. 

A questo proposito, Gabi Scardi, storica dell’arte e curatrice di mostre, parlerà dei cambiamenti che l’arte visiva ha avuto nella modernità, con il coinvolgimento dei vari sensi. A introdurre la serata sarà Carlo Orsini, architetto, spettatore entusiasta, innescatore di progetti legati all’arte contemporanea e responsabile dei progetti artistici intermediali del Lerici Music Festival. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli