Al via la campagna vaccinale con il siero di Moderna, a partire dal 21 Dicembre

·2 minuto per la lettura
al via negli usa la campagna vaccinale di Moderna
al via negli usa la campagna vaccinale di Moderna

Al via da lunedì 21 Dicembre negli Usa, la campagna vaccinale con il nuovo vaccino prodotto dall’azienda Moderna. Dopo essere stato approvato in emergenza dalla FDA, la Food and Drug Administration, finalmente anche il secondo vaccino messo a punto contro il Covid, può scendere in campo come alleato contro l’epidemia.

Usa: via libera al vaccino di Moderna

Negli Usa, il 21 Dicembre 2020 avrà inizio la vaccinazione con il siero messo a punto dall’azienda Moderna. Dopo aver ricevuto l’approvazione per via dell’emergenza sanitaria in atto, dalla Food and Drug Administration e il parere positivo del comitato scientifico indipendente, la società americana di biotecnologie del Massachusetts, conta di distribuirne 5.9 milioni entro la prossima settimana, per poi arrivare a circa 20 milioni di dosi distribuite entro la fine di Dicembre, come dichiarato dal generale Gus Perna, che sta supervisionando la massiccia operazione logistica come parte dell’operazione governativa Warp Speed: -“La distribuzione del vaccino Moderna è già iniziata. Entro la fine di dicembre saranno allocate 20 milioni di dosi di vaccino a tutte le giurisdizioni”.

Chi saranno i primi a ricevere il vaccino Moderna?

I soggetti che per primi riceveranno il vaccino di Moderna saranno, come nel caso del vaccino della Pfizer-BioNTech, appartenenti al personale sanitario, quindi medici, infermieri, oss, sia di strutture pubbliche che private, individuati grazie anche alla collaborazione del National Institute of Allergy and Infectious.

La FDA ha approvato l’uso del vaccino dopo aver revisionato i dati forniti dall’azienda a seguito dei test clinici, nel quale il vaccino viene considerato, dopo 2 dosi somministrate ad un mese di distanza, “altamente efficace”, pari al 94%.

Problemi nella spedizione del vaccino

Nonostante le spedizioni del vaccino siano in corso, alcuni funzionari di diversi stati hanno lamentato di essere stati avvisati dalla società, di una probabile riduzione delle dosi spedite, facenti parti del secondo lotto, ponendo serie preoccupazioni sulle quantità di vaccino a disposizione dei vari stati. In ogni caso, il vaccino Moderna presenta una maggiore facilità nella spedizione rispetto al vaccino della Pfizer, quest’ultimo infatti necessità di svariati accorgimenti per il traporto, oltre al fatto che è più difficoltoso nella conservazione, per via delle basse temperature di cui necessita. Il vaccino invece di Moderna, è di più facile conservazione e trasporto: basta infatti un normale congelatore, nessuna temperatura a -70°C. Secondo il NyT il governo ha annunciato di aver acquistato altri 100 milioni di dosi da Moderna per il secondo trimestre.