Al via le prenotazioni del vaccino per gli over 80 nel Lazio, ma il sito fa crash

·3 minuto per la lettura

AGI - Partenza a singhiozzo per l'annunciato avvio delle prenotazioni del vaccino per gli over 80 nel Lazio: prima lo slittamento dalla mezzanotte di domenica alle 12 di oggi, poi un nuovo crash del portale per la prenotazione online, per via dei troppi accessi.  "Impossibile raggiungere il sito - prenotavaccino-covid.regione.lazio.it ha impiegato troppo tempo a rispondere" è l'avviso che appare quando si tenta di accedervi. E sono numerose le persone che da mezzogiorno stanno provando a registrarsi. 

Questa mattina c'era stata già una falsa partenza, poi - al via, peraltro un quarto d'ora prima di mezzogiorno, che era divenuto il nuovo orario fissato - si sono avute 2.200 prenotazioni nei primi 7 minuti. In ogni caso è operativo anche il numero telefonico 06.164.161.841 che è stato potenziato con oltre 200 linee in contemporanea e rispondono circa 300 operatori ed erano state già eseguite 1.600 prenotazioni telefoniche.

Nel pomeriggio il numero di prenotati è salito a oltre 7mila, e la Regione ha chiesto comprensione per i disagi:  "Siamo consapevoli che l'aspettativa e' talmente alta e i numeri sono talmente rilevanti, poiche' parliamo di circa mezzo milione di potenziali prenotazioni, che avevamo esigenza di testare il sistema per garantirne la tenuta. Se ci dovessero essere dei rallentamenti nel sistema chiediamo comprensione, poiche' stiamo gestendo un numero di prenotazioni pari all'intera popolazione di una citta' media italiana".

In totale sono circa 470mila gli over 80 che risiedono nella regione Lazio. Un numero che comprende anche coloro che varcheranno la soglia nel corso del 2021. Lo stesso criterio è stato adottato su scala nazionale, fissando il target del piano vaccino a 4.442.048 persone di età superiore agli 80 anni.

“Oggi l'obiettivo era mettere definitivamente al sicuro i propri cari più anziani prenotando per loro il vaccino anti Covid ma sin dalle prime ore del mattino il sito predisposto dalla Regione Lazio risulta irraggiungibile o estremamente lento”, spiega all'AGI Marco Parravano, ingegnere informatico che ha provato a prenotare il vaccino per i suoi due nonni di 92 e 84 anni e per la nonna 86enne di sua moglie. “Il rinvio alle ore 12:00 dell'apertura delle prenotazioni – continua - non ha fatto altro che peggiorare la situazione accalcando le richieste a un orario di punta. Al momento la procedura non dà disponibilità nelle strutture oppure non va a buon fine con errori di connessione senza senso".  

Stesso iter anche per Annalisa Macciocchi, agente di viaggio: “Da questa mattina alle 5 provo a prenotare un vaccino per mio suocero che ha 83 anni ed è diabetico e per mia mamma 84enne - racconta la donna - Ma non riesco mai a portare a termine l'operazione. Ho letto che le prenotazioni sarebbero ripartite dopo le 12 ma continuo a riscontrare problemi”. E come loro sono moltissime le persone che sui social lamentano il disservizio. Il sito “non funziona affatto! Il sito o non è raggiungibile, oppure segnala errori inesistenti! Così si devono perdere ore, nella speranza di riuscire ad effettuare la prenotazione in tempi ragionevoli”, commenta un utente sulla pagina Twitter della Regione Lazio. Gli fa eco un altro “Una volta entrati nella funzione che dovrebbe permettere la prenotazione, una volta indicato il codice fiscale e accettata l'informativa, tutto si blocca oppure appare messaggio CF errato. Il numero telefonico è inattivo. Impossibile prenotare”