Al via a Milano primo festival dedicato a luoghi della memoria

Red-Alp

Milano, 9 set. (askanews) - E' stato inaugurato oggi a Milano con l'installazione d'arte contemporanea a Palazzo Marino dedicata all'eccidio di sant'Anna di Stazzema, "Memi fest- Attiviamo la memoria". All'inaugurazione del primo festival urbano dedicato ai luoghi della memoria hanno presenziato la vicesindaco Anna Scavuzzo e Andrea Rebaglio di Fondazione Cariplo. L'iniziativa, in programma dall'11 al 15 settembre nel capoluogo lombardo, si terrà in 17 luoghi della memoria e coinvolgerà 11 artisti/compagnie/associazioni che proporranno visite guidate, itinerari urbani, performance e spettacoli utilizzando la loro arte ed esperienza per comunicare la memoria e trasmettere valori e storie.

Il Comune ha spiegato che l'biettivo del festival è dare nuova vita ai luoghi della memoria raccontando le vicende e le storie che hanno caratterizzato il decennio 1938 - 1948 attraverso la partecipazione e il coinvolgimento attivo degli abitanti. L'ingresso a tutti gli eventi in programma è gratuito fino a esaurimento posti. Il progetto, realizzato dall'Associazione Culturale Nuvolanove con il contributo di Fondazione Cariplo e il patrocinio del Comune di Milano e dell'Università Bocconi, nasce in partnership con il Politecnico di Milano - Dipartimento di architettura e studi urbani (Dastu), l'INSMLI - Istituto nazionale Ferruccio Parri di Milano e Fondazione Centro di documentazione ebraica contemporanea (Cdec).

Gli eventi seguono tre filoni esperienziali, tre modalità di vivere il luogo e interagire con esso: "Learn": incontri pubblici, itinerari urbani e visite guidate in cui i partecipanti apprendono un sapere/una memoria; "Share": performance urbane e installazioni in cui i partecipanti condividono un sapere/una memoria; "Play": spettacoli e performance urbani in cui i partecipanti interpretano e mettono in scena un sapere/una memoria.

(segue)