Al via a Milano seconda edizione del master in Digital humanities

Red-Alp
·2 minuto per la lettura

Milano, 18 nov. (askanews) - Dopo l'ottimo riscontro della prima edizione, torna il master di secondo livello in Digital humanities realizzato dal dipartimento di Studi storici e dal dipartimento di Informatica dell'Università degli studi di Milano in collaborazione con il Comune del capoluogo lombardo. Lo ha annunciato in una nota la stessa Amministrazione, spiegando che la seconda edizione prenderà il via nel marzo 2022 e sarà rivolta sia ai neolaureati sia a professionisti già inseriti nel mondo del lavoro, come archivisti, bibliotecari, curatori museali, informatici e giornalisti che vogliano approfondire le pratiche dell'informatica umanistica "al fine di progettare, costruire e gestire siti di ricerca e promuovere studi altamente innovativi, comparativi e trasversali, mediante l'integrazione delle conoscenze". Il coinvolgimento del Comune verterà, in particolare, sull'utilizzo degli spazi di via Gregorovius 15, sede della Cittadella degli Archivi, per lo svolgimento di attività pratiche, sul supporto all'attività didattica attraverso personale qualificato, oltre alla individuazione di uno o più partner istituzionali e tecnologici e alla promozione del master nelle sedi opportune. La prima edizione è partita lo scorso 6 marzo e si è conclusa il 31 luglio 2020: 18 docenti per 500 ore di lezione in modalità totalmente virtuale in ragione dell'emergenza sanitaria. A settembre, al termine del percorso di formazione, sono stati attivati 32 tirocini trimestrali da 250 ore con importanti partner aziendali e istituzionali, tre dei quali in collaborazione con Cittadella degli archivi: il primo riguarda la digitalizzazione del fondo fotografico Rotary Milano, il secondo la digitalizzazione dei registri di protocollo degli anni 30 e il terzo la realizzazione di una mostra d'archivio e la realizzazione di un abstract sulla toponomastica milanese all'epoca del Ventennio fascista. "Confermiamo con piacere l'adesione per il secondo anno al Master per proseguire la collaborazione, sempre più intensa e proficua, tra il Dipartimento di Studi Storici dell'Università degli Studi di Milano e il nostro archivio comunale, la Cittadella degli Archivi" ha dichiarato l'assessora alla Trasformazione digitale e Servizi Civici, Roberta Cocco, aggiungendo che "il percorso proposto, che unisce competenze umanistiche e tecnologiche, aderisce perfettamente al particolare momento storico che attraversiamo nel quale il digitale sta dimostrando di essere un valido alleato, tanto in ambito didattico quanto in ambito professionale". Il master sarà presentato domani, giovedì 19 novembre, nel corso dell'Open Day virtuale dell'Università degli studi di Milano.