Al via OliCyber, le olimpiadi italiane di sicurezza informatica

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 feb. (askanews) - Da oggi anche le scuole italiane potranno andare a lezione di hacking. Il Laboratorio nazionale di cybersecurity del Cini (Consorzio interuniversitario nazionale per l'informatica) ha aperto l'8 febbraio le iscrizioni per OliCyber: le prime olimpiadi rivolte a tutti gli istituti superiori di secondo grado e dedicate specificamente al mondo della sicurezza informatica. Il programma gode dell'esperienza maturata in anni di fortunate edizioni di CyberChallenge.IT, scuola per gli hacker etici del futuro e anticamera per l'ingresso nella Nazionale italiana di cyberdefender, il TeamItaly.

Ma è tutta un'altra storia OliCyber, che si rivolge esclusivamente alle studentesse e agli studenti delle scuole federate, offrendo loro un percorso che affianca gli elementi della gamification a un percorso di solida formazione nelle materie cibernetiche del futuro. Una via scientifica dunque, grazie alla quale i partecipanti potranno riscoprire le più moderne tecnologie oggi diffusissime nella nostra società, guardandole con occhi nuovi. Inoltre, - informa una nota - grazie alle opportunità offerte dall'infrastruttura del Laboratorio, l'apprendimento teorico dei fondamenti di sicurezza informatica sarà arricchito da attività "sul campo", tramite arene virtuali e sfide all'ultimo codice per conquistare i sistemi avversari, mentre si difendono le proprie infrastrutture.

Sono già più di 130 le scuole federate che possono candidare i propri studenti a partecipare a OliCyber, per un totale di oltre mille potenziali hacker del futuro. Ma per tutte le altre la partecipazione è estremamente semplice e richiede solamente che la scuola sia iscritta gratuitamente sul portale ufficiale dell'evento, all'indirizzo olicyber.it.

Aperte fino al 12 marzo di quest'anno, le registrazioni danno titolo a iscrivere anche i docenti, i quali avranno accesso gratuito a un'ampia e approfondita selezione di materiale didattico specificamente preparato da esperti, oltre a poter partecipare gratuitamente a corsi di introduzione e di approfondimento sulle materie della sicurezza informatica.

Il secondo appuntamento da segnare sul calendario saranno i test di ammissione del 15 marzo, che determineranno la prima batteria di allievi titolati a entrare nel percorso di OliCyber. I migliori di ogni scuola avranno l'opportunità di partecipare alla formazione e alla prima competizione nazionale delle Olimpiadi Italiane di Cybersecurity, in programma per giugno 2021.

"Dopo un periodo complesso come quello trascorso a causa dell'emergenza sanitaria, il Laboratorio ha avuto il desiderio di espandere la sua offerta per coinvolgere sempre più ragazze e ragazzi in percorsi di eccellenza che permettano loro di fare buon uso del loro tempo, divertendosi ma anche restando aggiornati sulle più moderne sfide della nostra epoca", commenta Paolo Prinetto, direttore del Laboratorio nazionale di cybersecurity: "In tal senso crediamo che OliCyber possa essere una valida opportunità per studenti e studentesse delle scuole superiori, sempre alla ricerca di strumenti per capire il mondo che li circonda e sicuramente abili utilizzatori delle moderne tecnologie: dietro di esse c'è un mondo, e noi vogliamo mostrarglielo".

(Ulteriori dettagli e le istruzioni per iscriversi a OliCyber sono disponibili sul sito ufficiale: www.olicyber.it)