Al via Pordenonelegge con due giorni di anteprima a Praga

(Adnkronos) - Sono 596 i protagonisti e oltre 300 gli eventi della 23esima edizione di Pordenonelegge dal 14 al 18 settembre di scena in 29 location di Pordenone e in 12 centri del Friuli Venezia Giulia, con decine di anteprime editoriali: anche i numeri raccontano la Festa del Libro con gli Autori, promossa dalla Fondazione Pordenonelegge presieduta da Michelangelo Agrusti e curata da Gian Mario Villalta (direttore artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet.

Il festival quest'anno si proietta nell'attualità più viva con la spiga di grano sulla sua immagine e punta a ritrovare il legame con le radici democratiche del continente. Per questo riparte dalla città di una indimenticata “primavere” europee, quella di Praga che sarà teatro dell’Anteprima di giovedì 8 settembre alle 18.30 nell’Istituto Italiano di Cultura della capitale ceca, in collaborazione con l'IIC, il Centro Ceco di Milano e Friulovest Banca. "Praga mito, Praga realtà. Incroci della memoria tra storia e letteratura" titola il dialogo fra lo scrittore italiano Emanuele Trevi, autore di Praga 1990, il cammino della speranza e il Direttore esecutivo della Biblioteca Václav Havel Michael Žantovský, già portavoce del Presidente della Repubblica Ceca Vaclav Havel. Nell'anno che scardina gli scenari di pace del continente europeo, pordenonelegge torna così sulle tracce di un'esperienza centrale per i popoli europei, la riconquista della democrazia e dei diritti civili.

Mercoledì 14 settembre, prima giornata della 23esima edizione di Pordenonelegge, gli eventi inaugurali proseguiranno nel segno di un intreccio fra Praga e Pordenone, con sei grandi voci del nostro tempo: alle 18, al Teatro Verdi di Pordenone il "Dialogo sul presente, sull’orlo dell'Europa", con Radka Denemarková e Silvia Avallone, intervistate di Alessandro Catalano. Alle 21, a Trieste nella Sala Ridotto del Teatro Verdi, si prosegue con il dialogo che impegnerà gli scrittori Josef Pánek e Mauro Covacich sul filo rosso "Con il corpo qui, con la mente ovunque", conduce la curatrice di Pordenonelegge Valentina Gasparet. Sempre mercoledì alle 21 sulla Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro il dialogo “Alla ricerca di storie vere”, con Markéta Pilátová e Matteo Bussola intervistati dal curatore di pordenonelegge Alberto Garlini.

Attualità come parola chiave di pordenonelegge 2022: una delle voci più amate della letteratura ucraina contemporanea, Aleksej Nikitin, si collegherà da Kiev sabato 17 settembre (ore 19, Ridotto del Teatro Verdi), in dialogo con la traduttrice Laura Pagliara.

E a Pordenonelegge, in anteprima, arriva l'antologia "Poeti d'Ucraina" edita Mondadori, in libreria dal 13 settembre, a cura di Alessandro Achilli e Yarina Grusha Possamai. All'incontro saranno presenti le autrici Iya Kiva e Halyna Kruk. Ancora prime internazionali con la scrittrice di origini ucraine Sasha Marianna Salzmann e il nuovo libro "Nell'uomo tutto dev'essere bello" in uscita per Marsilio, quattro donne ucraine emigrate in Germania raccontano gli anni dalla «Perestroika» ad oggi. Straordinario lo spaccato di autori internazionali: fra gli altri i Pulitzer Joshua Cohen e Jericho Brown, il National Book Award Jason Mott, e Jeffery Deaver, Jhumpa Lahiri cui va il Premio Crédit Agricole Friuladria La storia in un romanzo, e ancora Olivier Norek, Frans De Waal, Jonathan Gottschall, Sasha Marianna Salzmann, Thomas Gunzig, William Dalrlymple, Elisabeth Asbrink, Aleksej Nikitin, Olivier Sibony, Miguel Benasayag, Frank Westerman. I libri come chiave di lettura del nostro tempo, con l'esordio come autore di Massimiliano Fedriga, presidente della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, in dialogo con Paolo Del Debbio, e le novità di Matteo Renzi, Gianni Cuperlo, Carlo Nordio, Claudio Cerasa, Stefano Feltri, Federico Rampini, Alan Friedman, Francesca Mannocchi. Ci saranno naturalmente i grandi della letteratura e saggistica, nazionale da Marco Balzano, Premio letterario Friuli Venezia Giulia 2022, ad Antonio Scurati, Gianrico Carofiglio, Diego De Silva, Maurizio De Giovanni, Massimo Recalcati, Valeria Parrella, Nadia Terranova, Chiara Valerio, Ilaria Tuti, Carlo Lucarelli, Carlo Ginzburg.

Il programma su pordenonelegge.it