Al via questa mattina i grupi di lavoro ristretti al Sinodo

Ska

Città del Vaticano, 10 ott. (askanews) - Dopo l'apertura solenne, domenica con una messa presieduta dal Papa a San Pietro, e tre giorni di "congregazioni generali", con interventi liberi sui temi più disparati raccolti nel documento di lavoro, l'Instrumentum laboris, il Sinodo sull'Amazzonia, che si tiene in Vaticano per tre settimane (6-27 ottobre), entra oggi in una nuova fase: i 184 partecipanti ("padri sinodali") si dividono in "cricoli minori", ossia in gruppi di lavoro, omogenei linguisticamente (spagnolo, portoghese, francese, ecc), che approfondiranno il dibattito iniziato nell'aula del Sinodo. I "circuli minores" sono una dozzina e la loro composizione, avvenuta nella giornata di ieri, ha creato qualche malumore, inevitabile al momento di mettere d'accordo tante sensibilità diverse. I gruppi iniziano il loro lavoro alle 9.30, questa mattina, e tornano a riunirsi nel pomeriggio, alle 16.30. ANche la giornata di domani sarà dedicata alle sessioni dei circoli minori, che, nel corso delle tre settimane, si alterneranno con i lavori di assemblea e torneranno a riunirsi da mercoledì 9 a venerdì 11 ottobre, poi nuovamente da mercoledì 16 a giovedì 17. Nel pomeriggio di giovedì 17 avrà luogo una congregazione generale nella quale ogni circolo minore condividerà il suo lavoro con gli altri partecipanti. La bozza di documento finale elaborata dall'apposita commissione sarà presentata all'aula lunedì 21, poi ai circoli minori; la sua stesura definitiva arriverà in assemblea la mattina di venerdì 25 e sarà votato nel pomeriggio di sabato 26 ottobre.