Al via a Scilla il meeting 'SUDeFUTURI (R)innoviamo il Mezzogiorno' della Fondazione Magna Grecia

·1 minuto per la lettura

Al via stamane nella suggestiva cornice del Castello Ruffo di Scilla il terzo International Annual Meeting SudeFuturiI III - (R)innoviamo il Mezzogiorno, organizzato dalla Fondazione Magna Grecia. Una tre giorni intensa e ricca di ospiti illustri e autorevoli per parlare della rinascita e della ripartenza del Mezzogiorno. E Scilla, luogo ricco di storia e cultura ma con un lungo cammino ancora da fare, scelta dopo gli appuntamenti di Mondello nel 2019 e di Roma nel 2020, rappresenta il sito ideale per parlare di futuro dopo il blocco dovuto alla pandemia di Coronavirus.

“Scilla è stata scelta per mille ragioni -ha dichiarato in apertura la giornalista Paola Bottero, che insieme al collega Alessandro Russo terrà le fila degli interventi durante il meeting. Rappresenta le potenzialità del Sud ma è anche una scommessa che si può vincere e proprio per questo la Fondazione Nuovo Mezzogiorno l’ha scelta per questa terza edizione. Tre anni fa ci siamo chiesti: il Meridione ha un futuro? La nostra risposta è stata sì. Come Fmg ogni anno disegniamo possibili futuri del Mezzogiorno, ma per aiutare le belle realtà è necessario a metterle in contatto. Tutti insieme, non solo a Scilla ma in tutto il Sud costruiremo un percorso di agevolazione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli