Al via SisalTipster: community social per analisi e previsioni

featured 1650748
featured 1650748

Milano, 21 set. (askanews) – Con le analisi, i commenti e le anteprime di cinque super esperti – Fabio Caressa, Regina Baresi, Gianluca Di Marzio, Federico Marconi e Stefano Borghi – prende il via la community digitale di “SisalTipster”, progetto editoriale articolato sui canali Instagram, Twitter, Telegram e Tik-Tok rivolto a tutti gli appassionati dello sport.

Linguaggio innovativo ma immediato, dati e statistiche autorevoli, analisi e commenti da prospettive diverse ma profondamente competenti: SisalTipster – presentata nel corso di un incontro nella sede milanese di Sisal – apre agli sportivi un nuovo ricco strumento di informazione e approfondimento “in anteprima” sugli eventi sportivi. “SisalTipster è una serie di piattaforme che genera informazioni basate su fatti concreti, su analisi serie; guidata da esperti – spiega Massimo Temperelli, managing director di Sisal – E andrà a parlare di quello che accadrà ‘domani’: vale a dire non commenterà la partita di ieri, ma andrà a studiare, per cercare di prevedere, cosa accadrà nei prossimi eventi più importanti. Così cercando di dare agli spettatori elementi di ingaggio maggiore e per comprendere meglio gli eventi stessi. E a volte anche di prevederli”.

Pilastri del progetto SisalTipster sono i cinque super esperti che condivideranno informazioni e contributi da cinque prospettive diverse, ma complementari; prospettive ben definite dal ruolo assegnato a ciascuno dal piano editoriale.

Regina Baresi sarà “il Tattico”; Gianluca Di Marzio il Game Analyst; Stefano Borghi “lo Storico”, Fabio Caressa “ll Professore”; e il giovane Federico Marconi “il Ponderatore”.

Il tutto espresso con un linguaggio nuovo e immediato, come impone il mondo dei social, e come sottolinea lo stesso “professor” Caressa. “Sicuramente i social impongono un livello di linguaggio diverso, molto più diretto – dice il giornalista – La grande innovazione dei social è stata proprio quella di eliminare nella comunicazione il medium: attraverso i social non c’è più qualcuno che media le informazioni, ma si va direttamente all’informazione stessa. Quindi noi cercheremo di essere rapidi e circostanziati: perché va bene la chiacchiera, perché è anche giusto mantenere questo tipo di linguaggio, ma a patto che alla base ci siano sempre delle basi informative solide”.

Analisi e interpretazioni nell’imminenza dell’evento sportivo: SisalTipster non nasconde di voler ricreare, pur nel mutato scenario della società digitale, lo spirito di confronto, di discussione, di “comunità”, proprio da “bar sport”. “L’idea del ‘bar sport’ è un po’ quello che ci guida dal 1946, quando i fondatori di Sisal inventarono la formula di quello che poi fu il Totocalcio. Il bar sport ha il Totocalcio al centro, e quindi Sisal al centro – conferma Temperelli – Ora il mondo è cambiato, e oggi questo progetto è quello che potrebbe essere il ‘bar sport’: un luogo dove le persone si scambiano idee da punti di vista diverse, ma molto competenti. E dove ci si può fare una idea di quello che andremo ad assistere sul campo, dopo poche ore o pochi giorni”.