Al via Tris 2, piattaforma digitale per scuola in casa disabili

Lsa

Roma, 1 ott. (askanews) - Parte Tris.2, la prima piattaforma digitale in Italia che fa arrivare la scuola a casa degli studenti con patologie croniche Il portale, dedicato alla formazione dei docenti per la gestione di una classe ibrida inclusiva, è un progetto di Fondazione TIM, realizzato dal Cnr - Istituto delle Tecnologie Didattiche con il supporto nell'attività di test di Anp - associazione nazionale dei dirigenti pubblici e delle alte professionalità della scuola. L'iniziativa, che è stata presentata ieri a Roma, si occupa della formazione online degli insegnanti per la gestione di una classe ibrida inclusiva e dà la possibilità agli studenti che non possono recarsi fisicamente a scuola per gravi problemi di salute di frequentare regolarmente le lezioni. Il portale mette a disposizione di tutti i docenti italiani un metodo che garantisce il diritto allo studio agli studenti impossibilitati alla normale frequenza scolastica per gravi patologie invalidanti, non coperte dal servizio di Istruzione Domiciliare, permettendo loro un coinvolgimento attivo e partecipato alle attività della propria classe. La sperimentazione del metodo TRIS (Tecnologie di Rete e Inclusione Socio-educativa) ha coinvolto 4 studenti homebound, 10 classi, con oltre 150 alunni e 112 docenti e ha dato vita a una nuova forma di partecipazione scolastica. Questa si basa su metodi di didattica innovativa che prevedono un uso regolare delle risorse cloud per inserire l'alunno a distanza nel gruppo della classe, attraverso l'utilizzo di tecnologie e strumenti hardware e software (pc con videocamera, smartphone, linea internet) ampiamente diffusi, sia a scuola che a casa, in una logica di sostenibilità e accessibilità per tutti. Ieri è stato, inoltre, firmato un Accordo tra Fondazione Tim e il Miur. Quest'ultimo offrirà sostegno nel suo ruolo istituzionale e supporto per monitorare l'andamento dei risultati del progetto Tris, favorire la collaborazione delle scuole per la realizzazione del censimento dei casi target in forma anonima e la mappatura delle pratiche didattiche attualmente in uso.