Al via in Umbria esercitazione internazionale di soccorso aereo -2-

Red/Gtu

Roma, 9 set. (askanews) - All'esercitazione, oltre ad elicotteri, postazioni di comando e controllo mobile ed assetti logistici dell'Aeronautica militare, partecipano assetti aerei e personale dell'esercito italiano, dei carabinieri, della guardia di finanza, della polizia di stato, dei vigili del fuoco, del corpo ausiliario infermiere volontarie della Croce rossa italiana, del Cnsas - Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico, della Protezione civile e del servizio sanitario di urgenza ed emergenza 118 della Provincia di Perugia. Tra i partecipanti stranieri è prevista la partecipazione di un elicottero AS-555 Fennec dell'Armée de l'Air (Francia), di un AS-332 spagnolo e di un AS-332 della Luftwaffe svizzera, nonché di osservatori stranieri di diversi Paesi tra cui Austria, Bosnia, Portogallo, Emirati Arabi Uniti e Serbia.

Inoltre, per il secondo anno, nell'ambito della "Grifone" si svolgerà una concomitante esercitazione - denominata "Eleos" - incentrata sulla gestione post incidente aereo che vedrà interessato personale civile e militare dell'Aeronautica militare, dell'Università degli studi di Urbino, polizia di Stato e Agenzia regionale per la protezione ambientale delle Marche (Arpam). In questo caso, l'addestramento si concentrerà sulla ricerca e recupero di materiali, sulla prevenzione infortuni, sulla protezione ambientale, sulle attività della polizia giudiziaria e sulla gestione dello stress.