Alabama vieta la birra Dirty bastard, non il vino Fat bastard

Birmingham (Alabama, Usa), 19 apr. (LaPresse/AP) - L'Alabama vieta la vendita della birra Dirty bastard, sporco bastardo in italiano, ma permette quella del vino Fat bastard, grasso bastardo. L'agenzia per il controllo sulle bevande alcoliche dello Stato americano ha deciso oggi di mettere al bando la birra a causa della volgarità della sua etichetta. Il produttore Founders Brewing potrà fare appello contro la decisione, ed è facile prevedere che a suo favore porterà l'esempio del vino Fat bastard, di cui l'Alabama permette la vendita. L'avvocato Bob Martin dell'agenzia di controllo spiega che il marchio del vino fu approvato anni fa e di non conoscere i dettagli in proposito. Lo Stato americano non è nuovo a decisioni simili: qualche anno fa vietò un'etichetta di vino che mostrava una ninfa nuda. Il gruppo Free The Hops, promotore di nuovi marchi di birra nello Stato, ha annunciato che si opporrà alla nuova messa al bando.

Ricerca

Le notizie del giorno