Alba Parietti contro Franco Oppini: la lettera al figlio Francesco

alba parietti lettera francesco

La polemica scoppiata tra Alba Parietti e il suo ex marito Franco Oppini continua. Il 20 agosto la showgirl piemontese ha pubblicato un post in cui si rivolge al figlio Francesco con una sorta di lunga lettera a cuore aperto in cui parla del rapporto tra lei e Franco, sotto una foto dello stesso figlio.

Il post contro Oppini

Il 2o agosto Alba Parietti ha pubblicato un post su Instagram in cui, sotto una foto in bianco e nero insieme all’ex marito Franco Oppini, ha voluto criticare l’attore per alcuni recenti atteggiamenti che non ha gradito in una lunga lettera. “Purtroppo, non è la prima volta, e non ne capisco il motivo essendo noi in ottimi rapporti, che tu racconti l’inizio della nostra storia dicendo che arrivai a teatro, andammo a cena tu mi snobbasti, mi chiedesti di accompagnarti in albergo e io tipo groupie ti seguii” ha scritto la soubrette, che si sofferma a raccontare la sua versione della storia, confermata da Jerry Calà. “Per rispetto a nostro figlio, a mio padre che tu adoravi, a me trovo che, anche se tutto ciò fosse stato vero, 9 anni passati insieme, una vita di rispetto reciproco, dovrebbero indurre chiunque dall’evitare simili poco verosimili ricostruzioni, perché ledono non solo la mia dignità, ma anche la tua”.

Le lettera al figlio

A poche ore di distanza, Alba ha deciso di chiedere scusa per il caos mediatico creatosi al figlio Francesco Oppini, 37 anni, nato dall’amore con Franco, con un altro post sul social network. “Come tutti i figli vuoi serenità e tranquillità tra i tuoi genitori e invece ieri si è scatenato un putiferio su una intervista diciamo male interpretata”: ha scritto Alba Parietti aggiungendo che lei e Franco Oppini si sono amati per tanti anni e si sono rispettati a vicenda. Nella lettera al figlio, la soubrette ammette la usa parte di colpa per aver puntualizzato quella che chiama “un’intervista infelice” e riafferma che per anni Franco è stato uno straordinario padre: “Chiedo scusa di aver sottovalutato l’effetto social e se ho arrecato dispiacere, ma non bisogna mai sottovalutare la sensibilità delle cosiddette ‘donne forti’ troppo spesso bersaglio di volgarità e cattiveria”. Conclude così: “Di uomini ne ho educato uno solo e quello sei tu: continua, come hai imparato a rispettare i sentimenti e a dare valore e proteggere chi te li dà”. Si rivolge infine allo stesso Franco e alla sua Ada, dedicando loro parole dolci: “vi voglio bene e ve ne vorrò sempre, e saremo sempre una famiglia di persone per bene e che si vogliono bene”.