Alberobello, anticipazione del coprifuoco e per gli under 16 divieto di uscire non accompagnati

·2 minuto per la lettura
Nuovo coprifuoco ad alberobello
Nuovo coprifuoco ad alberobello

Visto l’aumento consistente negli ultimi giorni dei contagi da Covid ad Alberobello, in provincia di Bari, il sindaco, Michele Longo, ha firmato una nuova ordinanza per limitare la diffusione del virus. Tra le nuove restrizioni si legge che c’è la proroga sino al 13 aprile della chiusura di tutte le scuole, compresi gli asili nido: “Tutte le scuole di ogni ordine e grado saranno in didattica a distanza. Nessuno studente in presenza, nemmeno i ragazzi con bisogni educativi speciali. Sospesa anche l’attività di tutti i servizi educativi pubblici (il nido comunale) e privati (le ludoteche ad esempio), compresi gli oratori“, come si legge anche dal post su Facebook.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Inoltre, c’è il divieto di spostamento per gli under 16, per le ore che vanno dalle 17 alle 7, se non accompagnati da un genitore o da un familiare maggiorenne.

Alberobello: coprifuoco anticipato e divieto per gli under 16 di uscire senza accompagnatori

La nuova ordinanza, inoltre, pone l’anticipazione del coprifuoco alle 20:30: quindi, gli spostamenti dalle 20,30 alle 5, sono vietati se non per motivi di lavoro e urgenza.

“I distributori automatici di alimenti e bevande sono chiusi dalle 18.00 alle 5.00 del giorno successivo . Sono chiusi parchi, giardini e campetti di quartiere dalle 18 alle 5. Gli spostamenti con animali di affezione, dalle 20.30 alle 5 del giorno successivo sono consentiti solo nei pressi della propria abitazione”.

Resta consentita, invece, l’attività di ristorazione, fra cui bar, pub e ristoranti, con l’asporto fino alle 18. Dopo le 18 è consentito esclusivamente il domicilio. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture, la ristorazione con consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

In conclusione: “In settimana la chiusura di tutti i negozi commerciali e artigianali sarà alle 20. Tutte le attività commerciali e artigiane saranno chiuse nelle giornata di domenica 11 aprile 2021 ad eccezione di farmacie e parafarmacie, tabacchi ed edicole.
Le gelaterie e pasticceria in deroga potranno restare aperte fino alle 13.30. Per le macellerie che hanno attività di fornello l’asporto è consentito fino all’ora della chiusura dell’attività ore 20, dopo tale ora è consentita la consegna a domicilio. Sono sospese tutte le attività sportiva di base e l’attività motoria in genere sia nei centri sportivi all’aperto che al chiuso, non saranno consentite gare agonistiche e non (ma è possibile svolgere attività motoria all’aperto in forma individuale). Sono chiusi musei, biblioteche civiche e private”.