Alberti(Lega): arresto Mugnaini abbatte sistema toscano accoglienza

Xfi

Firenze, 23 lug. (askanews) - "Voglio complimentarmi innanzi tutto con la Guardia di Finanza, per le indagini svolte - dice il consigliere regionale della Lega Jacopo Alberti - oggi è stato demolito il tanto incensato sistema toscano dell'accoglienza. L'arresto del gestore della più importante cooperativa di accoglienza dell'empolese-valdelsa squarcia il velo su ciò che abbiamo sempre sostenuto: l'accoglienza è un business, un modo per lucrare sulla pelle dei migranti. Oggi, anche in Toscana, qualcuno si sveglia dall'incanto. Spero che anche il governatore Rossi ora avrà più chiaro perché la Lega si è sempre opposta a questi continui finanziamenti al sistema dell'accoglienza".

"Solo due settimane fa, abbiamo dato battaglia in consiglio regionale per bloccare quei quattro milioni di soldi pubblici, di toscani onesti, che il governatore ha voluto con tutti i mezzi stanziare a favore dell'accoglienza, anche dei clandestini. Nel 2016 questo gestore andava su Rai 1 a dire quanto erano bravi in Toscana a fare accoglienza, oggi lo hanno arrestato e gli hanno sequestrato 3 milioni di beni. Oggi i fatti ci danno ragione, e spero - conclude Alberti - che tanti toscani riconoscano in questa vicenda l'apice della cattiva fede della sinistra. Quella legge che chiamano samaritana, non è altro che una legge ad hoc per gli amici delle cooperative".