Alberto Acosta, ex ministro dell'Ecuador arriva in Salento

Red/Cro/Bla

Roma, 21 nov. (askanews) - Domani e dopodomani, su invito dell'Associazione Bianca Guidetti Serra, sarà per la prima volta a Lecce Josè Alberto Acosta Espinosa. Economista, ex ministro dell'Energia e delle Miniere dell'Ecuador, nel primo governo Correa, Acosta è stato inoltre presidente dell'Assemblea Costituente di Montecristi, che ha promulgato la nuova Costituzione Ecuadoriana, la prima a riconoscere la Natura come soggetto di diritto.

Alberto Acosta viene in Salento in veste di autorevole membro del Tribunale Internazionale per i Diritti della Natura, che sottopone a istruttoria e giudizio le violazioni dei diritti di Madre Terra in tutto il mondo

Venerdì 22 novembre alle 9.30 Acosta parteciperà ad un convegno presso l'Aula Ferrari, Palazzo Codacci Pisanelli, organizzato dal Cedeuam UniSalento e dall'Associazione Bianca Guidetti Serra dal titolo "E' reato difendere la natura? L'uso asimmetrico del diritto nei conflitti ambientali" a cui interverranno il prof. Michele Carducci, il prof. Luigi Cornacchia, il dott. Enrico Buono, la dott.ssa Xenia Chiaramonte e l'avv. Elena Papadia con la presidenza dell'avv. Francesco Calabro e i saluti del prof. Mariano Longo, direttore del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'uomo dell'UniSalento.

Sabato alle 16 invece presso il Nuovo Cinema Paradiso di Melendugno Acosta incontrerà Cittadini, Movimenti, Associazioni e Collettivi impegnati nella difesa dei territori. Nell'evento dal titolo "Estrattivismo: diritti dei Popoli e diritti della Natura" interverranno anche il sindaco di Melendugno, Marco Potì, la giurista e studiosa di criminalizzazione dei movimenti, Xenia Chiaramonte, uno dei legali degli attivisti No Tap, Francesco Calabro e il portavoce del Movimento No Tap, Gianluca Maggiore. L'incontro sarà moderato dalla giornalista Valentina Murrieri.