Alberto Aquilani e Michela Quattrociocche: “Vorremmo un maschio”

alberto michela verissimo

Una coppia romana a cui è bastato uno sguardo per innamorarsi: in una gelateria della capitale si sono scambiati il primo bacio. Alberto Aquilani e Michela Quattrociocche si sono incontrati sul set di Scusa ma ti chiamo amore nell’estate del 2007: la loro storia è stata svelata a Verissimo. Per il calciatore si tratta della prima intervista, mentre Michela è abituata a trovarsi davanti a telecamere e fotografi. Hanno due bambine e si sono sposati dopo aver messo al mondo la primogenita. Una storia davvero incredibile.

Verissimo, Alberto Aquilani e Michela Quattrociocche

Sono serviti sette mesi per scambiarsi i numeri di telefono, ma da lì è scattata una scintilla. Michela Quattrociocche pensava che Alberto Aquilani “fosse un altro tipo di persona”, ha raccontato a Verissimo. “Piano piano l’ho conosciuto e mi sono innamorata”. Per Michela il calcio era tutto un altro mondo, lei non vedeva le partite.

La proposta di matrimonio è stata particolare: durante una cena in un hotel a Milano è spuntato l’anello. “Era il 3 dicembre, il giorno del mio compleanno – ha raccontato Michela -. Mi aspettavo un regalo di compleanno, non certa una proposta di matrimonio”. “C’erano petali di rose ovunque, candele, molto molto romantico“. Nel pacchetto che Alberto ha dato a Michela non c’era l’anello, ma un bracciale che era il regalo di compleanno. Poi, però, Alberto si è inginocchiato e ha chiesto alla donna: “Mi vuoi sposare?”. Lei è scoppiata in lacrime stupita. Il calciatore, inoltre, si è tatuato il volto della modella sul braccio: Silvia ha chiesto di mostrarlo alle telecamere.

Aurora e Diamante, le due figlie della coppia, hanno cambiato completamente la loro vita: “Michela adesso è al terzo posto, loro sono le mie due nuove mogli – ha ironizzato Alberto -. A volte la mettiamo in disparte”. La donna ha poi svelato: “In cantiere c’è l’idea di un figlio maschio”.