Alberto Fernandez è il nuovo presidente dell’Argentina

alberto fernandez

Mentre in Italia erano in corso le elezioni regionali in Umbria, l’Argentina si recava alle urne per eleggere il nuovo presidente. Dalle elezioni è uscito vincitore Alberto Fernandez: il candidato peronista del centro-sinistra ha ottenuto il 48% dei voti. Il capo di Stato uscente Mauricio Macrì, invece, si è fermato al 40% dei consensi. Il fattore che ha fatto perdere i consensi a Macrì, probabilmente, è stata la grave crisi economica nel quale versa il paese. L’obbiettivo, ora, è puntare su una coalizione di lavoro. “Deve iniziare un periodo di transizione ordinato che porti la pace a tutti gli argentini” ha dichiarato Macrì.

Elezioni Argentina: vince Alberto Fernandez

Alberto Fernandez è il nuovo presidente dell’Argentina: il candidato del centrosinistra è stato eletto con il 48% dei voti e ha sconfitto il capo dello stato uscente Mauricio Macrì (fermo al 40% dei voti). Subito dopo lo scrutinio, il neo eletto ha tenuto il suo discorso nel quale ha ringraziato “tutto il popolo argentino”. Nei prossimi mesi, l’obbiettivo sarà la costruzione di “una Argentina solidale, egualitaria, che difende l’educazione pubblica, la salute, che privilegia quelli che producono, quelli che lavorano”. Il nuovo presidente, infatti, si insedierà ufficialmente il prossimo 10 dicembre e sostituirà Mauricio Macrì.

La crisi economica

L’ultimo mese di governo dell’attuale presidente repubblicano Mauricio Macrì si concluderà nel pieno di una crisi economica che gli ha fatto perdere il sostegno della popolazione. Dal 2001 il paese versa in condizioni gravi: il tasso di povertà è in aumento (35,4% ovvero un argentino su tre è povero), il debito pubblico ha raggiunto valori enormi e l’inflazione viaggia al 37,3%.