Albizzate: la Procura indaga per disastro e omicidio colposi

Albizzate: la Procura indaga per disastro e omicidio colposi

Milano, 25 giu. (askanews) – La procura di Busto Arsizio, in provincia di Varese, ha avviato un’indaginper i reati di disastro colposo e omicidio colposo plurimo, a proposito del crollo del cornicione nell’ex complesso industriale di Albizzate che, nel pomeriggio del 24 giugno 2020, ha causato la morte di una donna di 38 anni di origini marocchine e dei suoi due figli di 1 e 5 anni. Il fascicolo, aperto dal pm Nadia Calcaterra, è al momento a carico di ignoti.

Le indagini sono state affidate ai carabinieri della compagnia di Gallarate e del comando provinciale di Varese. Attesa anche la relazione dei Vigili del fuoco intervenuti sul posto dopo la tragedia.

Stando a una prima ricostruzione, a provocare il crollo potrebbe essere stato il cedimento strutturale del cornicione, lungo 73 metri e largo 1. La Procura di Busto sta valutando la nomina di un consulente di parte per far luce sulle cause della tragedia.

La donna era appena uscita dal supermercato dove aveva fatto la spesa. Illeso il terzo figlio, di 9 anni, che si era allontanato dalla mamma per salutare un amico sull’altro lato della strada.