Alcoa: Cisl, ci sono ancora spazi per cercare nuovi acquirenti

(ASCA) - Roma, 11 set - ''Il risultato della riunione di ieri

al Ministero dello Sviluppo per la vertenza Alcoa non ci

soddisfa appieno anche se abbiamo lavorato duramente perche'

lo stabilimento di Portovesme non venga fermato''. Lo

dichiara in una nota Luigi Sbarra, Segretario confederale

della Cisl.

''Il rallentamento dello spegnimento delle celle dello

Smelter - continua Sbarra - e' un segnale importante che

tiene accesa ancora e per qualche mese la fiammella della

speranza per una soluzione positiva della vertenza. Il

Governo, la Regione Sardegna e la Provincia hanno assicurato

che, costo dell'energia e problemi infrastrutturali, sono in

via di risoluzione nel tentativo di elevare le condizioni di

attrattivita' del territorio a nuovi possibili investitori ed

al consolidamento dell'intera filiera, importante non solo

per il Sulcis e per la Sardegna, ma anche per l'intera

struttura industriale e produttiva del paese. Talloneremo

dalle prossime ore il Ministero dello Sviluppo e la Regione

Sardegna al pieno rispetto degli impegni. Secondo la Cisl

esistono ancora spazi possibili di ricerca di nuovi

acquirenti, si possono da valorizzare gli interessi

manifestati in questi ultimi giorni dal Gruppo Glencore e da

Klesch. Adesso e' il momento dei fatti concreti. Alcoa puo'

avere ancora, pur in presenza di difficolta' di mercato e di

costi della produzione, una prospettiva di rilancio delle sue

attivita' industriali, salvaguardando in tal modo i posti di

lavoro diretti e dell'indotto''.

''E' da apprezzare ed incoraggiare, invece - conclude

Sbarra - il lavoro di predisposizione del Piano Straordinario

Sulcis che in un lavoro di coordinamento tra le varie

articolazione delle Istituzioni Centrali e Locali, dovrebbe

definire in tempi brevi e con un quadro di risorse certe,

interventi finalizzati a migliorare e rafforzare la struttura

economica e produttiva del territorio attraverso il sostegno

alle filiere gia' presenti (alluminio e polo tecnologico sul

carbone pulito) oltre che sviluppare nuove iniziative nel

comparto agroalimentare, del turismo, dei servizi''.

Ricerca

Le notizie del giorno