Alcol, Iss: 'Tra 14-17enni ragazze superano coetanei in consumo a rischio'

·1 minuto per la lettura

Sono le ragazze a consumare più alcol rispetto ai coetanei. "A preoccupare in particolar modo è l'aumento registrato nel 2020 delle giovani consumatrici a rischio, le 14-17enni, che superano per numerosità, per la prima volta, i loro coetanei consumatori a rischio (30,5% contro 28,4%), in un quadro complessivo d'incremento del rischio al femminile diffuso a tutte le classi di età sino ai 60 anni e di incrementi registrati tra i maschi, più evidenti tra i 35-e i 60 anni". E' quanto emerge dal report dell'Istituto superiore di sanità (Iss), contenuto nella relazione annuale del ministero della Salute, pubblicata in occasione dell''Alcohol Prevention Day' che si celebra con un evento online organizzato dall'Iss dal Centro dell'Oms per la ricerca e la promozione della salute su alcol e problematiche alcol-correlate (Who-Cc).

L'Iss sottolinea che "la persistenza di uno zoccolo duro, rappresentato da un numero così elevato di consumatori e consumatrici a rischio, appare, peraltro, ulteriormente aggravato dal riscontro recentissimo di un incremento al 23,6% per i maschi e al 9,7% per le femmine nel corso del 2020, che consumano a rischio".