Alessandra Celentano e la profezia su Stefano De Martino: 'Avevo ragione'


Alessandra Celentano, intervistata dal settimanale "Oggi", è tornata a parlare del suo ruolo di insegnate ad "Amici".
La nipote di Adriano Celentano, che ha la fama di essere la maestra più severa della scuola, ha dichiarato: "Meglio una dura verità oggi, che un futuro incerto domani. Sono schietta e penso di fare del bene, non del male. Sono stata incompresa, vista come cattiva e non come realista".
La coreografa ha poi spiegato che i ragazzi di oggi hanno poca voglia di impegnarsi realmente e di fare gavetta. "Oggi i ragazzi sono più sgamati, più preparati a un’avventura di questo genere. Ma quando chiedo: 'Ti aspettavi fosse così duro?' mi rispondono: 'Da fuori si vede che è pesante, ma non così tanto'”, ha affermato.
"Ora vogliono tutto e subito, il successo facile", ha sottolineato.
La 55enne ha inoltre ribadito: "La danza è un’arte totalizzante, che chiede dedizione assoluta. Io da ragazzina mi allenavo per ore, rinunciavo a uscire con le amiche, non c’erano feste né weekend, solo lavoro e studio. Ma i ragazzi non sono preparati psicologicamente a fare sacrifici. E non è colpa loro ma di genitori e insegnanti".
La professoressa di danza classica ha poi ricordato che quasi ogni sua previsione sugli ex allievi del talent show è diventata realtà. Su Stefano De Martino quando era un ballerino della scuola disse che non avrebbe mai proseguito la carriera nel mondo della danza.
"L’avevo previsto. Gli dissi: 'A te piace essere protagonista, vedrai che farai altro'. E così è stato, Ci prendo sempre. Dico: 'Tu farai la velina' e poi la fanno. 'Tu non farai mai niente', e così succede", ha detto.
Il bel partenopeo infatti oggi è tra i conduttori più apprezzati della televisione.