Alessandria, il vicino: "C'era un cartello 'vendesi', poi è sparito"

webinfo@adnkronos.com

"La casa? Non so cosa dire, mi pareva disabitata, anche se fino a poco tempo fa c'era un cane e pure un cartello 'vendesi' poi il cane non l'ho più visto e neppure il cartello". A raccontare è Pasquale, pensionato, che vive a poca distanza dalla cascina esplosa la scorsa notte nell'alessandrino. "Il primo botto l'ho sentito dopo mezzanotte e mezza, subito ho pensato che fosse un incidente - dice Pasquale -. Ho sentito anche le sirene arrivare poi intorno all'una e mezza un secondo botto, fortissimo, tanto che è partito l'allarme di casa". "A quel punto - racconta a fianco della sua bicicletta - sono venuto a vedere cosa era successo ma non si vedeva quasi nulla, era troppo buio. Ho proseguito lungo la strada perché la conosco bene, vengo spesso a passeggiare con il cane, e quando mi sono avvicinato ho visto la casa crollata, poi è stato un continuo via vai di soccorsi".