Alessandro Di Battista critica la scelta del M5S di entrare nel governo Draghi: "Un suicidio"

Alessandro Di Battista
Alessandro Di Battista

Secondo l’ex grillino Alessandro Di Battista, che in un video pubblicato su Youtube ha attaccato i vertici del Movimento 5 Stelle passati e presenti, “entrare nel governo Draghi è stato un suicidio”.

Alessandro Di Battista attacca il M5S: “Un suicidio entrare nel governo Draghi”

Entrare nel governo Draghi è stato un suicidio. Lo dissi subito a tutti!”, dice nel suo video Alessandro Di Battista.

“Questi pseudodirigenti hanno fatto un sacco di str****** totali”

“Ma vi rendete conto che avrete i ministri di Forza Italia di fianco? Che le due persone, Renzi e Salvini, che hanno fatto cadere i governi precedenti saranno di nuovo vostri alleati di governo? Io non ho parole delle str****** totali che sono riusciti a fare questi pseudodirigenti in questi due anni e mezzo”, ha aggiunto Alessandro Di Battista, ricordando quanto a suo tempo avesse osteggiato l’ipotesi di un governo guidato da Mario Draghi.

“Dovrebbero chiedere scusa, da fuori non si hanno conflitti di interesse”

Dovrebbero chiedere scusa, non solo a me, che sono stato trattato come quello parla da fuori. Mi dicevano che è facile parlare da fuori. Ma forse da fuori non si hanno i conflitti di interesse legati a poltrone e stipendi e si ha un po’ più di lucidità”, ha concluso l’ex grillino.

Leggi anche: Crisi di governo, Draghi domani andrà in Senato alle 9.30: forse si voterà alle 18.40

Leggi anche: Crisi di governo, Letta incontra Draghi a Palazzo Chigi

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli