Alessia Grimaldi morta sbalzata dall’auto sull’A14: la dinamica dell’accaduto

alessia Grimaldi morta
alessia Grimaldi morta

Emergono nuovi dettagli sulla tragica scomparsa di Alessia Grimaldi, la 23enne morta lo scorso weekend in un incidente stradale sull’A14, all’altezza di Bologna. A fare luce su quei tragici istanti è stata la famiglia della giovane, secondo la quale la macchina di Alessia si sarebbe spenta e la ragazza non sarebbe riuscita a riavviarla in tempo per spostarsi dalla carreggiata ed evitare l’impatto.

Alessia Grimaldi morta sbalzata dall’auto: la ricostruzione dell’accaduto

Secondo le prime ricostruzioni, l’incidente sarebbe avvenuto verso le 19 di sabato 27 agosto, tra i caselli di San Lazzaro e Castel San Pietro in direzione di Ancona, sul tratto bolognese della A14. Alessia Grimaldi stava raggiungendo alcuni amici quando la sua Fiat 500 ha urtato il guardrail della corsia di sorpasso. L’auto in panne si è spenta e la 23enne “non è riuscita a riavviare il motore per potersi spostare da quella corsia”, ha dichiarato la famiglia al Resto del Carlino.

A quel punto Alessia “ha chiamato subito il fidanzato per dirgli quanto stava accadendo e il ragazzo le ha detto di uscire immediatamente dalla macchina. Ma non è riuscita a farlo perché è sopraggiunta una automobile che l’ha tamponata violentemente”.

Ancora ignote le cause del guasto, dal momento che, assicurano i parenti, “avevamo fatto controllare l’auto di recente, aveva anche le gomme nuove. La nostra speranza adesso è quella di trovare un minimo di serenità che sappia colmare questa enorme e dolorosa mancanza”.