Alex è morto per salvare un'altra persona

·2 minuto per la lettura
Alex Gibson
Alex Gibson

Un ragazzo di 22 anni è morto dopo essersi tuffato in mare per salvare uno sconosciuto. Alex Gibson è un vero eroe e non ci ha pensato due volte a lanciarsi nelle acque del molo di Blackpool per aiutare un uomo in difficoltà. La storia arriva dal Regno Unito.

Morto dopo essersi tuffato per salvare uno sconosciuto

Alex Gibson, ragazzo di 22 anni, è morto tuffandosi nelle acque del molo a Blackpool, in Regno Unito, per salvare uno sconosciuto che stava annegando. La tragedia è avvenuta alle 4.20 del mattino di venerdì 30 luglio e, nonostante l’intervento immediato dei servizi di emergenza, tra cui l’RNLI e l’HM Coastguard Fleetwood, e un elicottero della Guardia Costiera, purtroppo per il giovane non c’è stato nulla da fare. Come riportato dai media britannici, il 22enne è riuscito a nuotare fino a riva ed è stato immediatamente ricoverato d’urgenza al Blackpool Victoria Hospital. Putroppo non sono riusciti a salvarlo. Lavorava in un ristorante di fish and chips, che ha deciso di chiedere nella giornata di venerdì, dopo aver scoperto quello che è accaduto. “Tutti i suoi amici sarebbero d’accordo sul fatto che fosse intelligente, laborioso, simpatico, premuroso e che letteralmente non farebbe male a una mosca. È un vero eroe, annegato sacrificando la sua vita per aiutare un altro: era amato da tutti i suoi colleghi di lavoro e ci manca terribilmente” sono state le parole della società per cui lavorava.

Morto dopo essersi tuffato per salvare uno sconosciuto: la raccolta fondi

Hamish Howitt, proprietario del ristorante dove lavorava Alex Gibson, ha deciso di aprire una pagina GoFundMe per raccogliere fondi per la famiglia del 22enne. “Il bellissimo Alex Gibson, 22 anni, un vero eroe ha sacrificato la sua vita la scorsa notte a Blackpool, salvando un ragazzo dal mare. Un bellissimo, premuroso, amorevole, figlio, fratello e amico di tutti coloro che lo hanno conosciuto. Per favore aiutaci donando per un bellissimo addio per un vero eroe. Le prime 500 sterline saranno donate dalla nostra famiglia. Dio benedica tutti” è stato scritto sulla pagina della raccolta fondi. Alex è un vero eroe, che ha sacrificato la sua vita per salvare quella di un’altra persona. Era molto amato e tutti hanno voluto esprimere belle parole su di lui.

Morto dopo essersi tuffato per salvare uno sconosciuto: il memoriale

Il 7 agosto al North Pier si terrà un memoriale pubblico in onore di Alex Gibson. Siobhan Rosie, promotrice di questa iniziativa, ha voluto descrivere Alex come “l’anima più gentile e coraggiosa che sia mai esistita“. “Era amato e continuerà ad essere amato da tutti” ha aggiunto la donna. Le persone si riuniranno per ricordare il 22enne.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli