Alex Zanardi prima dell'incidente: "Oggi è il giorno più bello della mia vita"

·1 minuto per la lettura
Alex Zanardi (REUTERS/Giampiero Sposito)
Alex Zanardi (REUTERS/Giampiero Sposito)

Come sta Alex Zanardi? A tanti mesi dall'incidente, il pilota è ancora ricoverato in ospedale. Ha ripreso coscienza e parla, ma la via della ripresa è ancora lunga. Intanto, esce un documentario intitolato La grande staffetta e girato prima del gravissimo incidente avvenuto il 19 giugno 2020. Tra le immagini si vede Zanardi che dice a sua moglie: "Oggi è il giorno più bello della mia vita".

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Alex Zanardi trasferito all'Ospedale di Padova

LEGGI ANCHE: Zanardi, Procura chiede archiviazione per autista tir: famiglia si oppone

Oggi risentire quelle parole fa tanto male. La grande staffetta sarà al cinema dal 28 al 30 giugno. Ricostruisce tutto quello che è accaduto il giorno dell'incidente, con le voci dei protagonisti e dello stesso Zanardi, che pedala, incita i compagni, è felice. 

LEGGI ANCHE: Alex Zanardi, quali sono le novità sulle sue condizioni di salute?

"Voglio cercare di dare una possibilità a chi è meno fortunato di me, a chi cerca un riscatto e magari non ha i mezzi per provarci", dice Zanardi che, dopo aver perso le gambe in un altro incidente, aveva messo la sua forza a sostegno dei disabili. La mattina del 19 giugno 2020 si è schiantato contro un camion sulla strada che da Pienza porta a San Quirico d’Orcia. Un altro sarebbe morto: lui no, è un leone. Combatte tutt'oggi.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Zanardi, la ricostruzione

LEGGI ANCHE: La moglie di Zanardi: "Alex fa cose, ma non sempre. Passi avanti e indietro: sarà lunga"