Alfa Romeo 4C, Pogea Racing arriva a 410 CV

redazione@motor1.com (Paolo Alberto Fina)
Alfa Romeo 4C Nemesis 001, con Pogea Racing a 410 CV

Si chiama Nemesis 001, ha una cilindrata di 2 litri ed è fatta per un cliente australiano

240 CV posso sembrare ben più che sufficienti per divertirsi al volante, ma non se quell’auto è l’Alfa Romeo 4C: il suo raffinato telaio in fibra di carbonio, pesante appena 65 kg, è così valido e ben studiato da far desiderare un motore più potente.

Questo deve averlo pensato anche un cliente australiano della 4C, che si è rivolto al preparatore tedesco Pogea Racing per un tuning decisamente ricco e impegnativo: il motore della Nemesis 001 - questo il suo nome - è stato ricostruito e potenziato a 410 CV.

Con il catalizzatore ha 410 CV, senza 481 CV

Pogea Racing ha fatto le cose in grande con il 4 cilindri della 4C, ricostruendo il blocco motore nell’ottica di aumentarne la cilindrata da 1.750 a 2.000 cc. Il preparatore ha cambiato i manicotti, migliorato il sistema di raffreddamento, riprogettato bielle e pistoni e adottato un nuovo intercooler, che arriva da una Porsche 911 Turbo della serie 997.

A completare il tutto ci sono le migliorie alla frizione e al cambio robotizzato: ha la 3° e 4° marcia rinforzate. La 4C verrà guidata su strada e adotta perciò un catalizzatore, senza il quale la potenza arriverebbe a 481 CV. E' questo che la differenzia dai precedenti tuning: la Nemesis 001 risponde infatti alle leggi australiane, comprese quelle sul rumore.

Solo tuning estremi da Pogea Racing

Grintosa sì, ma non estrema

Il preparatore tedesco ha rivisto infine le sospensioni e la carrozzeria, modificata soprattutto nella parte posteriore: cambiano il paraurti e il fascione fra le luci. A distinguere la Nemesis 001 sono anche il fascione anteriore e la grande ala posteriore, oltre ai cerchi di 18" per le ruote anteriori e di 19" per quelle dietro.