Alfa Romeo Giulia GTA 2020: prezzo e dettagli del nuovo mito

Alfa Romeo Giulia GTA 2020

Alfa Romeo Giulia GTA 2020. Nonostante non venga effettuato il Salone di Ginevra 2020 le case si organizzano per presentare agli appassionati i propri modelli di punta che avrebbero dovuto vedere con i propri occhi al salone svizzero. Questo pomeriggio è stato il turno di Alfa Romeo che ha presentato sul proprio sito un video della propria vettura di punta ovvero la Giulia GTA, in due versioni la GTA “base”e quella improntata ai trackday denominata GTAm dove la m sta per “modificata”.

Alfa Romeo Giulia GTA 2020

Da quanto si è potuto vedere dal video offerto agli appassionati dalla casa italiana è evidente l’impegno e l’interesse rivolto dall’intero brand in questa autovettura. Un’auto che gli appassionati chiedevano da tempo ma che per vari motivi si è sempre preferito rimandare. In questa vettura si può vedere l’impronta di Marchionne che sperava di vedere con i propri occhi la luce su questo progetto.

Alfa Romeo ha approfittato del suo impegno in Formula 1 per lasciare il comparto aerodinamico agli ingeneri della sua squadra F1. Sauber infatti ha contribuito in maniera rilevante alla creazione del “cuore sportivo” della nuova GTA. Alettone posteriore ed anteriore in carbonio e minigonne laterali permettono alla macchina di fendere meglio l’aria al fine di ottenere prestazioni su pista di gran rilievo.

Il V6 Turbo è stato potenziato di 30 cavalli rispetto alla Quadrifoglio. Anche il peso ha interessato i tecnici Alfa, la cura dimagrante ha permesso di far perdere ben 100 kg complessivi a Giulia.

Due allestimenti: GTA e GTAm

Le modifiche che omaggiano la versione degli anni 60 sono i parafanghi che sono stati allargati ed ospitano cerchi mono dado, i primi su una berlina di questa categoria. Lo scarico è doppio in titanio sviluppato da Akrapovic in grado di imprimere a questa superberlina un timbro unico.

La versione GTAm dove la m come detto precedentemente sta per modificata e non per America come scelse e decise all’epoca il grandissimo Ingegner Carlo Chiti, cambia rispetto alla normale per i due sedili a guscio con cinture a 6 punti sviluppate da Sabelt.

Inoltre al posto dei sedili posteriori vi è un roll-bar in grado di irrigidire ulteriormente la vettura così da essere perfetta per l’uso in pista. La vettura sarà prodotta in soli 500 esemplari sia per la versione GTA che per la GTAm. Già ordinabili da oggi. Per chi l’acquisterà vi sarà l’opportunità di effettuare un corso di guida sportiva al “Centro di Guida Alfa Romeo” a Varano.

Alfa guiderà i fortunati clienti in tutto il processo d’acquisto, dalla prenotazione alla consegna, facendoli entrare nel vivo del processo produttivo della loro vettura. La GTAm permetterà di avere anche una tuta da corsa personalizzata abbinata ad un casco Bell anch’esso personalizzato ed ad un telo per coprirla in garage.

Questo nuovo Biscione da Corsa non è solamente il regalo perfetto per celebrare nella maniera migliore i 110 anni del marchio che, ricordiamo, avverranno il prossimo 24 giugno. Rappresenterà ci auguriamo, un’ottima base per un ritorno sportivo del brand al di fuori della F1 che gli Alfisti di ogni generazione stanno attendendo ormai da tanto, troppo tempo.