Alfie, arcivescovo di Liverpool: ospedale fa umanamente possibile

Ska

Roma, 26 apr. (askanews) - L'arcivescovo di Liverpool Malcom McMahon, che ha parlato ieri con il Papa a margine dell'udienza generale in piazza San Pietro, spiega che l'ospedale della città britannica dove è ricoverato Alfie Evans sta facendo ciò che è "umanamente possibile" con il bambino.

"Sono colpito dall'atteggiamento compassionevole" del Papa "sia con Alfie che con i suoi genitori, e mi ha promesso che continua a pregare per loro", ha detto l'arcivescovo a quanto riportano il Tablet e Vatican Insider. "Gli ho spiegato che i cattolici di Liverpool hanno il cuore spezzato per Alfie e i suoi genitori e continuano a offrire il loro sostegno e le loro preghiere".

"Sono grato per la cura medica e spirituale che Alfie sta ricevendo", afferma ancora mons. McMahon. "So che stanno facendo tutto ciò che è umanamente possibile. E la nostra preghiera in questo momento difficile è che il Signore darà a otnuno la forza spirituale per affrontare l'immediato futuro. Sono ben consapevole della compassione caratteristicamente mostrata dal popolo italiano nel confronto dei bisognosi, e in questo caso di Alfie. Ma so che il nostro sistema medico e legale nel Regno Unito sono fondati sulla compassione e la salvaguardia dei diritti del bambino".