Algeria, HRW denuncia le autorità: "Reprimono" le proteste -2-

Fth

Roma, 9 set. (askanews) - Ogni venerdì, giorno di grandi manifestazioni da 29 settimane, un massiccio dispositivo di polizia, nelle strade del centro di Algeri e blocchi stradali posti sulle strade che conducono alla capitale, limita il numero di coloro che sono in grado di unirsi alla processione, continua HRW. "Le autorità hanno inizialmente tollerato le manifestazioni di milioni di persone che chiedono riforme politiche" ma "ora stringono la vite", ha affermato Lama Fakih, direttore di Hrw per il Medio Oriente/Nord Africa.

Circa 40 manifestanti arrestati da giugno sono in custodia e accusati di "violazione dell'integrità del territorio", un reato punibile con 10 anni di carcere per aver sventolato la bandiera Amazigh (berbero). "Il marchio di una bandiera di una comunità etnica è un atto di espressione pacifica protetto da" convenzioni internazionali ratificate dall'Algeria, afferma HRW.(Segue)