Algeria, Rsf denuncia censura contro programma radiofonico

vgp

Roma, 6 nov. (askanews) - La ONG Reporter senza frontiere (RSF) ha denunciato mercoledì (6 novembre) la sospensione da parte della radio nazionale algerina di un programma settimanale di dibattito politico, definendola come "misura abusiva" che priva gli algerini di "il loro diritto a un'informazione plurale".

La pagina Facebook del programma, moderata dalla conduttrice Nahla Bekralas, afferma semplicemente che "Actuel non si terrà sabato" perché "la gestione di Channel 3 (stazione di radio nazionale in lingua francese) ha deciso di sospenderlo". Secondo RSF, Nahla Bekralas "è stata informata, senza preavviso, di questa decisione dal nuovo direttore del canale Nazim Aziri", il nuovo direttore della radio, nominato a fine ottobre, "con il pretesto di dedicare la programmazione alla copertina di le elezioni presidenziali, previste per il 12 dicembre ". Il direttore dell'ufficio di RSF responsabile per il Nord Africa, Souhaieb Khayati ha denunciato in una dichiarazione "un'interruzione totalmente ingiustificata". RSF ha affermato che, secondo le sue fonti, la sospensione di "Actuel" "dipenderebbe dall'invito di un rappresentante dell'opposizione alla puntata del 2 novembre".