Alitalia, Fassina (Leu): avviare gestione pubblica temporanea

Pol/Vlm

Roma, 27 nov. (askanews) - "I fatti hanno la testa dura. Ieri il Ministro dello Sviluppo Economico e il Presidente del Consiglio hanno registrato, come era inevitabile, che il consorzio tra Fs, Delta e Atlantia non aveva e non ha le basi per un rilancio credibile e sostenibile sul piano sociale e finanziario della nostra compagnia aerea. È necessario mettere al più presto fine all'Amministrazione Straordinaria e avviare una adeguata gestione pubblica del vettore, delle attività di handling e di manutenzione. Una gestione pubblica temporanea, finalizzata a affrontare le cause strutturali, interne e esterne all'azienda, alla base delle gestioni in passivo e trovare un adeguato partner industriale". Lo afferma il deputato di LeU Stefano Fassina, componente della commissione Bilancio di Montecitorio.

"Il ripagamento dei debiti maturati nei confronti del bilancio pubblico attraverso il conferimento degli asset di Alitalia ad una newco controllata dallo Stato consentirebbe anche di evitare la procedura di infrazione europea alla normativa sugli aiuti di Stato, prosegue Fassina. Per raggiungere tale obiettivo, abbiamo proposto un emendamento all'art. 54 del Decreto Fiscale. Auspichiamo che il governo e la commissione vi prestino attenzione. La situazione non può essere più trascinata inerzialmente, dati gli insostenibili costi economici e sociali", conclude Fassina.