Alitalia, Fassina: Patuanelli fermi la catastrofe annunciata

Pol-Afe

Roma, 28 feb. (askanews) - "Le scelte del Commissario Leogrande su Alitalia sono gravi e avvicinano la fine della nostra compagnia di bandiera. Appare sempre più chiaro che si ripropone la soluzione dello spezzatino per arrivare alla svendita di una ridimensionata parte aviation, dopo la rinuncia a riprendere aeromobili in leasing per le rotte internazionali più redditizie e il conseguente pesantissimo taglio del personale. Sono stati comunicati 4000 esuberi, ora in parte nascosti dietro il Coronavirus. È uno scenario insostenibile per ragioni economiche e sociali. L'alternativa prospettata nei mesi scorsi va rimessa al centro dell'agenda: una newco partecipata dallo Stato e un partner industriale internazionale robusto per fare gli investimenti necessari a ridare all'Italia una infrastruttura essenziale e ristabilire l'equilibrio finanziario dell'azienda. Chiediamo al Ministro Patuanelli di venire al più presto in audizione in Parlamento. Va fermata la catastrofe annunciata". Lo afferma il deputato di Leu Stefano Fassina.